Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 63 di 108
  • livello intermedio
Indice lezioni

Filtro Sfocatura Avanzata

Tutti i filtri di Sfocatura avanzata disponibili in Photoshop, per regolare sfumature e blur sulle proprie immagini in modo molto facile.
Tutti i filtri di Sfocatura avanzata disponibili in Photoshop, per regolare sfumature e blur sulle proprie immagini in modo molto facile.
Link copiato negli appunti

Il percorso sui filtri di Photoshop procede, dopo aver analizzato le opzioni di base per il rendering, con un gruppo molto interessante di strumenti: quello della Sfocatura. I tool racchiusi in questo gruppo, però, non devono essere confusi con la Galleria Sfocatura già vista nelle lezioni precedenti: si tratta, infatti, di funzioni notevolmente più complesse. Per comodità espositiva, di conseguenza, ci si riferirà a questo set come quello della Sfocatura Avanzata.

Gran parte delle funzioni che si andranno a elencare sono presenti nella maggior parte delle versioni di Photoshop esistenti, sebbene per questa lezione si sia fatto ricorso al software Adobe nella sua edizione CC 2018.

Sfocatura avanzata

I filtri dedicati alla Sfocatura avanzata si trovano nell'omonima voce all'interno del menu Filtro, così come mostrato in Figura 1. Come facile intuire, sono stati sviluppati per garantire la possibilità di applicare diverse intensità sfumate sulle proprie immagini, regolandone non solo la profondità sullo spazio, ma anche la direzione o la forma.

Figura 1. Menu Filtro Sfocatura (click per ingrandire)

Menu Filtro Sfocatura

Il primo strumento a propria disposizione, e probabilmente quello dalla maggiore frequenza d'utilizzo, è il filtro Controllo Sfocatura. Il tool permette di regolare l'intensità della sfumatura del livello definendone a piacere il raggio, ovvero il livello di dettaglio a seconda del numero di pixel, fornendo anche una comoda anteprima. Un esempio è riportato in Figura 2.

Figura 2. Controllo Sfocatura (click per ingrandire)

Controllo Sfocatura

Effetto Movimento, come peraltro suggerisce il nome, consente di riprodurre uno spostamento sfocato sull'immagine, regolando non solo la distanza di tale movimento in pixel, ma anche e soprattutto l'angolo. In Figura 3, il ricorso con le impostazioni di base.

Figura 3. Effetto Movimento (click per ingrandire)

Effetto Movimento

I filtri Media, Sfoca e Sfoca Maggiormente non prevedono una finestra di dialogo, ma vengono applicati direttamente sull'immagine con impostazioni di default. Nel primo caso, Photoshop estrarrà il colore medio della foto, applicandolo all'intera porzione visibile oppure a una selezione. Per Sfoca e Sfoca Maggiormente, invece, verrà impostata una sfocatura di default, la seconda ovviamente più intensa della prima.

Lo strumento Sfocatura con Obiettivo è decisamente appassionante poiché, rispetto ai precedenti, prevede una propria interfaccia del tutto non distruttiva: sarà possibile, in altre parole, tentare le più diverse combinazioni senza che venga alterato il livello principale prima della pressione dell'apposito pulsante di conferma. Il filtro riproduce la sfocatura tipica degli obiettivi delle macchine fotografiche, a seconda del tipo di lente montato, dell'apertura e della velocità di scatto, e permette di regolare numerose impostazioni come le caratteristiche del Diaframma, le Luci Speculari, il Disturbo e molto altro ancora. Tutte le alternative sono illustrate in Figura 4.

Figura 4. Sfocatura con Obiettivo (click per ingrandire)

Sfocatura con Obiettivo

Sfocatura Forma, come facile intuire, offre la possibilità di definire una forma personale per l'effetto di blur sull'immagine, scegliendola sia dalle figure di default di Photoshop che da quelle create dallo stesso utente in precedenza, con la penna o altri strumenti. In Figura 5, un esempio.

Figura 5. Sfocatura Forma (click per ingrandire)

Sfocatura Forma

Il comando Sfocatura Migliore permette di controllare con più precisione l'effetto che verrà applicato sullo scatto, con delle opzioni aggiuntive rispetto a quelle di base viste precedentemente. Come si potrà notare in Figura 6, è possibile regolare il Raggio, la Soglia, la Qualità e il Metodo d'applicazione del blur.

Figura 6. Sfocatura Migliore (click per ingrandire)

Sfocatura Migliore

Anche Sfocatura Radiale è uno strumento di questo set che, con molta probabilità, verrà scelto di frequente dall'utente. Nasce infatti per applicare una sfumatura tonda sull'immagine, con la possibilità di optare per un effetto di rotazione oppure di zoom, come evidenziato in Figura 7.

Figura 7. Sfocatura Radiale (click per ingrandire)

Sfocatura Radiale

Il percorso si chiude con Sfocatura Selezione e Sfocatura Superficie, due filtri di uso tutt'altro che frequente. Nel primo caso si otterrà una sfocatura molto precisa e dettagliata, definendo un'area in pixel all'interno del quale il filtro andrà a lavorare, nel secondo l'immagine verrà invece sfocata mantenendo però nitidi i bordi dei soggetti inquadrati.

Credit immagine:
Gatto -
Pixabay


Ti consigliamo anche