Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 34 di 108
  • livello intermedio
Indice lezioni

Riempi in base al Contenuto

Le opzioni per la funzione Riempi in base al Contenuto, per sostituire porzioni di uno scatto in modo automatico, grazie all'analisi delle aree contigue.
Le opzioni per la funzione Riempi in base al Contenuto, per sostituire porzioni di uno scatto in modo automatico, grazie all'analisi delle aree contigue.
Link copiato negli appunti

Tra le funzioni per il ritocco di base, una delle più comode e veloci è il Riempimento in base al Contenuto. Molto simile negli effetti ad altri strumenti visti in precedenza, quali la Toppa o il Pennello Correttivo al Volo, questo tool permette di sostituire porzioni dell'immagine con una correzione generata automaticamente dal software. L'ideale, di conseguenza, per rimuovere dei soggetti o degli elementi non graditi di uno scatto, il tutto senza alcuno sforzo.

Per questa lezione, si è fatto ricorso a Photoshop CC 2017, ma la funzione è compatibile con tutte le versioni antecedenti già abilitate agli strumenti content-aware, quindi dalla CS 5 e successive.

Riempi in base al contenuto

Si ipotizzi di voler modificare uno scatto, sostituendo o eliminando un elemento ripreso non gradito: nell'immagine proposta in Figura 1, ad esempio, si vogliono rimuovere i cartelli stradali posti a lato della carreggiata. Procedere manualmente all'isolamento dell'oggetto per selezione, o con altri strumenti come il Timbro Clone, può richiedere pazienza e precisione, con dei risultati non sempre eccellenti qualora non si fosse particolarmente esperti con la suite Adobe. La funzione Riempi in base al Contenuto, invece, automatizza questo processo, con un solo click.

Figura 1. Immagine da modificare (click per ingrandire)

Immagine da modificare

Il primo passo da compiere è quello di effettuare una selezione che comprenda l'intera parte da modificare. Si può trattare di una classica selezione rettangolare o, ancora, di una a mano libera, quale quella con il Lazo. Importante è, tuttavia, lasciare una porzione sufficiente di sfondo attorno all'oggetto: questo perché Photoshop, nella sua opera di analisi del livello, prenderà come riferimento le aree limitrofe e contigue alla selezione stessa. Questo step è mostrato in Figura 2.

Figura 2. Selezione iniziale (click per ingrandire)

Selezione iniziale

Per accedere alla funzione sopracitata, è necessario posizionarsi sulla voce Modifica della barra dei menu e, dall'elenco, scegliere Riempi: il tutto è mostrato in Figura 3.

Figura 3. Riempi (click per ingrandire)

Riempi

A questo punto, apparirà a schermo una finestra di dialogo, pensata per gestire a fondo tutte le opzioni della funzione. Nel menu a tendina Contenuto, ci si deve assicurare sia scelta l'omonima voce In base al Contenuto, affinché Photoshop possa elaborare autonomamente il livello. Si può quindi scegliere quale modalità di adattamento del colore preferire e, non ultimo, il tipo di fusione. Di solito si utilizza Normale, poiché sostituisce in toto l'area selezionata, mentre le altre funzioni tendono a creare un effetto sovrapposto, con diversi gradi di opacità. La finestra di dialogo è riportata in Figura 4.

Figura 4. Finestra di dialogo (click per ingrandire)

Finestra di dialogo

Impostati i valori desiderati, è sufficiente confermare la scelta sulla finestra di dialogo per avviare immediatamente la modifica, come illustrato in Figura 5. I tempi di elaborazione possono variare in base alla grandezza dell'area selezionata, alla complessità dell'immagine e, naturalmente, dalla potenza di calcolo della macchina in uso.

Figura 5. Elaborazione finale (click per ingrandire)

Elaborazione finale

Come facile notare, il software ha sostituito l'elemento indesiderato ricostruendo l'immagine in base agli elementi contigui, adattando perciò lo sfondo roccioso della parete alla destra dell'immagine. Nella maggior parte dei casi non sono richiesti altri interventi ma, per livelli molto complessi e particolareggiati, potrebbe essere necessaria una rifinitura manuale finale.

Naturalmente, è possibile anche operare sulle selezioni multiple. Si ipotizzi di voler eliminare, con un solo passaggio, tutti i cartelli stradali ripresi nello scatto. Il primo passo è quello di selezionarli sullo stesso livello: dopo aver isolato il primo, si ripete la selezione per i rimanenti tenendo premuto il tasto SHIFT, come riportato in Figura 6.

Figura 6. Selezione multipla (click per ingrandire)

Selezione multipla

È quindi sufficiente richiamare la finestra di dialogo, tramite la voce Riempi del menu Modifica, e impostare le opzioni preferite: il comando agirà contemporaneamente su tutte le selezioni, come evidente in Figura 7. Anche in questo caso, la velocità di elaborazione può dipendere dalle dimensioni delle aree selezionate, dalla ricchezza di dettagli dell'immagine e dalla potenza di calcolo del proprio computer.

Figura 7. Modifica multipla (click per ingrandire)

Modifica multipla

Credit immagine:
Strada nel deserto -
Pixabay


Ti consigliamo anche