Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 28 di 108
  • livello intermedio
Indice lezioni

Trasformazione libera

Lo strumento di Trasformazione Libera disponibile in Photoshop, per assicurare massima libertà di modifica all'utente fra le trasformazioni avanzate.
Lo strumento di Trasformazione Libera disponibile in Photoshop, per assicurare massima libertà di modifica all'utente fra le trasformazioni avanzate.
Link copiato negli appunti

Dopo aver appreso tutti gli strumenti di Photoshop dedicati alle trasformazioni avanzate, è giunto il momento per uno sguardo alla Trasformazione Libera. Si tratta di un tool che, oltre a racchiudere in un certo senso tutti i precedenti, offre anche grande capacità di personalizzazione da parte dell'utente.

Per questa lezione si è fatto ricorso a Photoshop CC 2017, ma le istruzioni fornite valgono anche per la gran parte dei software precedenti. Il comando Trasformazione Libera si trova nel menu Modifica, così come illustrato in Figura 1.

Figura 1. Trasformazione Libera (click per ingrandire)

Trasformazione Libera

Trasformazione Libera: il funzionamento

Di primo acchito, lo strumento di Trasformazione Libera può risultare molto familiare: il funzionamento di base, infatti, non è molto dissimile dal tool Scala, già visto nelle lezioni precedenti. Dopo aver selezionato il livello sul quale si vuole lavorare, sbloccandolo se si tratta di quello di sfondo, appariranno delle apposite maniglie di trascinamento, poste agli angoli e al centro dei lati del layer stesso. Un esempio è mostrato in Figura 2.

Figura 2. Maniglie di trasformazione (click per ingrandire)

Maniglie di trasformazione

Trascinando le maniglie nella posizione preferita, si potrà modificare il livello secondo la dimensione desiderata. A differenza di Scala, tuttavia, lo strumento non vede limiti di deformazione: la modifica del layer, infatti, potrebbe anche non risultare in proporzione alle dimensioni originali dell'oggetto o dell'immagine modificata. In Figura 3, un esempio di distorsione, appositamente accentuato per agevolare la comprensione.

Figura 3. Trasformazione senza proporzioni (click per ingrandire)

Trasformazione senza proporzioni

Lo strumento Trasformazione Libera vede anche delle funzioni aggiuntive, alcune accessibili posizionando il mouse su porzioni ben precise del livello, altre tramite l'abbinamento con alcuni comandi da tastiera. La prima viene rappresentata dalla possibilità di ruotare il livello o l'immagine su cui si sta lavorando: è sufficiente posizionare il mouse nelle vicinanze delle maniglie poste agli angoli, attendere la modifica del cursore in un'icona a doppia freccia ricurva e trascinare nella direzione desiderata. Si tratta di un'inclusione molto comoda, poiché evita di ricorrere al menu Trasforma, oppure alle funzioni avanzate di Ritaglio, eliminando passaggi noiosi. Il funzionamento è dimostrato in Figura 4.

Figura 4. Rotazione (click per ingrandire)

Rotazione

Così come già accennato, la funzione vede anche l'associazione con alcuni comandi da tastiera, pensati per abilitare alcune possibilità aggiuntive. Il primo, e forse dall'utilizzo più frequente, serve per effettuare una trasformazione svincolata dal centro. Trascinando normalmente le maniglie disponibili, si noterà come la modifica dell'immagine o dell'oggetto avvenga sempre dal suo centro, quindi con una distorsione che tende a essere lineare sia in altezza che in larghezza. Mantenendo premuti i tasti ALT/CMD, rispettivamente per Windows e Mac, la distorsione si sposterà invece rispetto al centro del bordo selezionato, come illustrato in Figura 5. Allo stesso tempo, premendo CTRL/CMD+SHIFT, sempre a seconda dei due sistemi operativi poc'anzi citati, si potrà inclinare immagine, layer oppure l'oggetto secondo le proprie preferenze.

Figura 5. Distorsione non lineare (click per ingrandire)

Distorsione non lineare

Non è però tutto, poiché lo strumento di Trasformazione Libera permette di agire, seppur in modo elementare, anche sulla prospettiva. A questo scopo è forse più utile ricorrere a tool dedicati, come l'Alterazione Prospettica vista nelle precedenti lezioni, tuttavia per la modifica di base del piano è sufficiente mantenere premuti i tasti CTRL+ALT+SHIFT, effettuando quindi un trascinamento dalla maniglia centrale del lato prescelto. Un esempio, appositamente accentuato, è compreso in Figura 6.

Figura 6. Prospettiva (click per ingrandire)

Prospettiva

Credit immagine:
Cane -
Pixabay


Ti consigliamo anche