Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 10 di 108
  • livello intermedio
Indice lezioni

Ruotare e riflettere immagini

Le opzioni principali per ruotare e riflettere un'immagine in Photoshop, tramite i menu Modifica, Immagine e lo strumento Taglierina.
Le opzioni principali per ruotare e riflettere un'immagine in Photoshop, tramite i menu Modifica, Immagine e lo strumento Taglierina.
Link copiato negli appunti

Tra le funzioni essenziali di ogni software di grafica e fotoritocco, la rotazione delle immagini è una di quelle a cui si ricorre con maggiore frequenza. Spesso, infatti, capita di dover leggermente ruotare delle fotografie per garantire una migliore inquadratura del soggetto, ma anche di riflettere la stessa per cambiarne l'orientamento. Photoshop, naturalmente, offre validi strumenti per tutti questi scopi.

Sono molte, come già accennato, le modalità di rotazione inserite in Photoshop: quelle dal menu Modifica, seguite da Immagine e, solo per le versioni CC, anche dallo strumento Taglierina. Per questa lezione si è fatto ricorso a Photoshop CC 2015, ma gran parte delle opzioni sono presenti anche nelle versioni antecedenti del software.

Rotazione tramite Modifica

L'opzione più immediata per ruotare un'immagine è quella di sfruttare i comodi comandi presenti dal menu Modifica. Così come mostrato in Figura 1, basta selezionare il menu citato, spostarsi sulla voce Trasforma e, infine, scegliere Ruota. Affinché lo strumento sia disponibile, però, è necessario che il livello su cui si andrà a operare sia sbloccato: sarà sufficiente cliccare sull'icona a lucchetto dello stesso layer.

Figura 1. Ruota nel menu Modifica (click per ingrandire)

Ruota nel menu Modifica

Sarà sufficiente trascinare le maniglie comparse sul perimetro dello scatto, oppure inserire i valori manualmente nei campi della barra delle opzioni, per ottenere la rotazione desiderata. Trattandosi di un'azione sul livello, però, non verrà ruotato anche il quadro: verranno quindi aggiunte aree in trasparenza o, in alternativa, della tinta del colore selezionato per lo sfondo, come indicato nella palette degli strumenti. Un esempio è mostrato in Figura 2.

Figura 2. Rotazione manuale (click per ingrandire)

Rotazione manuale

Rotazione tramite Immagine

Altre opzioni utile di rotazione sono presenti nel menu Immagine: rispetto alle precedenti, hanno il vantaggio di modificare anche il quadro, senza quindi lasciare aree trasparenti o lo sfondo visibile. In questo caso, però, si tratta di rotazioni geometriche, ovvero ad angoli progressivi di 90 gradi. Per accedere alle funzioni, basta scegliere la voce Rotazione Immagini del sopracitato menu, come evidente in Figura 3.

Figura 3. Rotazione immagine (click per ingrandire)

Rotazione immagine

Come si nota dal menu stesso, sono diverse le opzioni disponibili, quasi tutte per effettuare una rotazione angolare. La prima è quella a 180 gradi, mostrata in un esempio in Figura 4.

Figura 4. Rotazione a 180 gradi (click per ingrandire)

Rotazione a 180 gradi

Qualora questa modifica fosse troppo intensa, si può optare per le successive rotazioni a 90 gradi. Nel primo caso, si potrà effettuare una modifica in senso orario, ottenendo un risultato analogo a quello in Figura 5.

Figura 5. 90 gradi in senso orario (click per ingrandire)

90 gradi in senso orario

Naturalmente, si potrà anche procedere nella direzione opposta, optando per una rotazione a 90 gradi in senso antiorario, così come illustrato in Figura 6.

Figura 6. 90 gradi in senso antiorario (click per ingrandire)

90 gradi in senso antiorario

Come facile intuire, gli angoli possono essere fra di loro sommati, ripetendo l'opzione scelta più volte consecutivamente.

Lo stesso menu offre altre due funzioni indispensabili, ovvero pensate per riflettere il quadro, e di conseguenza l'immagine, per ottenere un effetto a specchio. Con Rifletti Quadro Orizzontale, per iniziare, si invertiranno i soggetti da destra e sinistra e viceversa, ottenendo così un'immagine specchiata, come mostrato in Figura 7.

Figura 7. Rifletti Quadro Orizzontale (click per ingrandire)

Rifletti Quadro Orizzontale

In modo del tutto analogo, con Rifletti Quadro Verticale si modificherà l'immagine dal basso verso l'alto e viceversa. Il risultato è simile alla rotazione a 180 gradi ma, come si noterà in Figura 8, gli elementi saranno invertiti.

Figura 8. Rifletti Quadro Verticale (click per ingrandire)

Rifletti Quadro Verticale

Rotazione dal ritaglio

Così come si è visto dalla precedente lezione dedicata al ritaglio, le ultime versioni di Photoshop hanno incluso basiche funzioni di rotazione all'interno del classico strumento Taglierina. Questa possibilità, come citato, vale per le versioni CC del software di Adobe, mentre per le precedenti bisognerà procedere con le modalità illustrate nei paragrafi precedenti.

Dopo aver selezionato lo strumento Taglierina, e aver quindi regolato la propria griglia di ritaglio, sarà sufficiente posizionarsi con il mouse sopra le maniglie poste nei quattro angoli della griglia stessa. Apparirà quindi una nuova maniglia, quella di rotazione identificata da una freccia a doppia punta, basterà quindi trascinare nella direzione desiderata. Come evidente nell'esempio di Figura 9, però, si presti attenzione: questa feature esegue una rotazione e un ritaglio contemporaneamente e, inoltre, non modifica il quadro. Saranno quindi inserite aree trasparenti o dal colore di sfondo, se necessario.

Figura 9. Rotazione con la Taglierina (click per ingrandire)

Rotazione con la Taglierina

Credit immagine:
Gatto -
Pixabay


Ti consigliamo anche