Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 21 di 62
  • livello principiante
Indice lezioni

I formati di AdSense per i contenuti

Le categorie degli annunci AdSense per i contenuti
Le categorie degli annunci AdSense per i contenuti
Link copiato negli appunti

Nella precedente lezione abbiamo fatto una panoramica su AdSense per i contenuti; in questa lezione vediamo questi annunci, in dettaglio, e le categorie nelle quali si possono suddividere.

Insieme di annunci

Il primo tipo consiste in annunci testuali e/o illustrati. Ogni gruppo di annunci normalmente include da uno a cinque annunci, a seconda del formato scelto.

Figura 21.1. Annunci testuali e illustrati
Annunci testuali e illustrati

Ogni annuncio testuale è composto da un titolo, una breve descrizione (o slogan) e l'URL dell'inserzionista. Il colore e il formato per tutti e tre questi elementi è personalizzabile dal publisher, come vedremo in seguito.

Un annuncio illustrato, invece, è composto essenzialmente da un banner grafico statico o animato. Questo tipo d'inserzione è meno comune, normalmente più redditizia per il publisher e non può essere scelto come unico tipo di annuncio dal publisher stesso.

Per consentire l'esposizione di un annuncio illustrato è necessario scegliere un formato adeguato come Leader board, Banner, Skyscraper e Skyscraper largo, Quadrato e Rettangolo Medio. Inoltre, la probabilità che compaia questo tipo di pubblicità è maggiore quanto più è alto il numero d'inserzionisti per le keyword corrispondenti alla pagina. Anche il settore è determinante: alcuni campi sono più indicati a pubblicità grafiche, ad esempio turismo, software, hosting ed enogastronomia.

Esistono ad oggi 3 tipi di annunci illustrati: annunci illustrati, annunci gadget e annunci video. Tutti e 3 i formati sono analizzati nel dettaglio di seguito.

Annunci gadget

Esiste una terza forma di annunci per i contenuti, chiamata Annunci Gadget, appartenente alla categoria degli annunci illustrati. È un formato nuovo, ancora poco diffuso in Italia.

I Gadget Ads, così chiamati in inglese, sono la più recente evoluzione degli annunci illustrati e rappresentano dei veri e propri minisiti. Non per nulla la pagina di Google AdWords li definisce "Web sites with in Web sites", ovvero "Siti web dentro a siti web".

Figura 21.2. Esempio di annunci gadget
Esempio di annunci gadget

Per esporre un annuncio gadget la procedura è la stessa degli annunci illustrati. È sufficiente attivare la visualizzazione degli annunci illustrati dalle preferenze degli annunci e sperare che qualche inserzionista abbia creato un gadget in tema con l'argomento della nostra pagina.

Il modello di pagamento è, anche per questo tipo di annuncio, basato sui click. In alcuni casi potrebbe essere previsto un pagamento basato su CPM, ovvero per numero di impression.

Annunci video

Sempre per quanto riguarda gli annunci illustrati, esiste un ulteriore formato chiamato Video Ads o Annunci Video.

Figura 21.3. Esempio di annunci video
Esempio di annunci video

Si tratta di un annuncio multimediale che compare nelle pagine sotto forma di immagine statica. Quando l'utente seleziona il pulsante di riproduzione, viene avviato un breve filmato video. L'utente può selezionare l'URL in basso nel video ed accedere direttamente al sito web dell'inserzionista.

Anche per questo formato il modello di pagamento è click o impression. Nel primo caso si ottiene un guadagno solo se l'utente esegue un click sull'URL dell'inserzionista durante la riproduzione del video.

L'insieme di link è una speciale forma di pubblicità che consiste nel mostrare una lista di link a tema con il contenuto della pagina. Questi link non sono inserzioni pubblicitarie dirette, bensì parole chiave corrispondenti ad annunci pubblicitari.

Figura 21.4. Esempio di insieme di link
Esempio di insieme di link

Una volta che un utente seleziona una keyword, non viene indirizzato direttamente all'inserzionista. Accede invece ad una pagina intermedia, contenente degli annunci filtrati in base al termine scelto.

Il coinvolgimento dell'utente nella scelta, afferma Google, garantisce l'interesse negli annunci.

Figura 21.5. Percorso Insieme di Link
Canalizzazione Insieme di Link

Come per l'insieme di annunci, anche in questo caso il modello di pagamento è a click. Tuttavia, non conta il click su una keyword ma solo la scelta finale di uno degli annunci individuati dall'utente.


Ti consigliamo anche