Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 38 di 62
  • livello principiante
Indice lezioni

Tavolozze dei Colori

Approfondimento sul pannello delle tavolozze dei colori
Approfondimento sul pannello delle tavolozze dei colori
Link copiato negli appunti

Le tavolozze dei colori di Google AdSense, raggiungibili dal menu Impostazioni AdSense > Tavolozze dei colori, sono uno strumento molto utile per i publisher che personalizzano frequentemente il colore dei gruppi di annunci.

Come abbiamo visto nelle lezioni precedenti, è possibile indicare il colore del bordo, titolo, sfondo, testo ed URL di un annuncio in fase di creazione o, in seguito, dal pannello di gestione. Poiché più gruppi possono condividere le stesse impostazioni, è senz'altro utile raccogliere questi stili in una tavolozza da associare direttamente all'annuncio.

Figura 38.1. Tavolozze dei colori
Tavolozze dei colori

È possibile creare tavolozze per gli annunci contenuti, ricerca e mobile.

Gestione delle tavolozze

Scegliete una tavolozza esistente dal menu a tendina oppure iniziate con quella predefinita. Impostate i colori per i diverse componenti dell'inserzione, così come avete fatto per la creazione degli annunci nelle lezioni precedenti.

Figura 38.2. Gestione tavolozze
Gestione tavolozze

Ultimate le configurazioni, inserite un nome per la tavolozza per creare una nuova combinazione oppure scegliete un valore dal menu sostituisci per sovrascriverne una creata in precedenza.

Infine, per cancellare una tavolozza creata, selezionatela dal menu a tendina e confermate con il comando Elimina selezione.

Figura 38.3. Eliminare tavolozza
Eliminare tavolozza

Vi consiglio di nominare le tavolozze per sito così da renderle facilmente associabili ai gruppi di annunci. Normalmente, a ciascun sito corrispondono una o più combinazioni di colore.

La stessa procedura è valida per le tavolozze dei box di ricerca, per le quali è possibile indicare opzioni aggiuntive come l'URL collegato al logo o l'immagine del logo stesso.

Figura 38.4. Gestione tavolozze
Gestione tavolozze


Ti consigliamo anche