Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 37 di 66
  • livello principiante
Indice lezioni

Menù a comparsa

Una delle principali novità della versione 4 è la possibilità di creare menu a discesa.
Una delle principali novità della versione 4 è la possibilità di creare menu a discesa.
Link copiato negli appunti

Attenzione: questa è una delle novità della versione 4. Con la
versione precedente non è possibile creare niente di simile.

Questa nuova funzionalità di Fireworks viene gestita da un'autocomposizione.
Rispetto alla notevole versatilità delle altre funzioni del programma, questa
risulta decisamente schematica e non lascia molto campo alla personalizzazione,
fermo restano la semplicità di esecuzione.

Si ha completa libertà di scelta riguardo all'aspetto dell'area di
innesco del menù a discesa ma lo stesso non si può dire per le voci del menù.

Vediamo in dettaglio le fasi di creazione.

  • Selezionare
    l'oggetto che individuerà l'area di innesco del menù.
  • Inserire
    una porzione o un punto attivo e scegliere Inserisci > Menù a comparsa;
    si aprirà la finestra di dialogo dell'autocomposizione Imposta menù a
    comparsa.

L'autocomposizione e suddivisa in due fasi: la prima in cui si inseriscono
le voci di menù e sottomenù e i relativi collegamenti URL; la seconda in cui
si definisce l'aspetto del menù.

Prima fase:

  • nel
    campo Testo digitare la voce del menù;
  • nel
    campo Collega impostare l'indirizzo URL e, se necessario, specificare un
    Obiettivo;
  • cliccare
    sul pulsante Aggiungi menù (+);
  • ripetere
    i passaggi descritti per aggiungere le altre voci di menù.

Per cambiare l'ordine delle voci cliccare e
trascinare all'interno dell'area di anteprima.

Per creare eventuali voci di sottomenù selezionare
la voce nell'area di anteprima e cliccare sui pulsanti Menù rientrato (Menù
sporgente per tornare indietro).

Nota: la prima voce non può essere spostata
in un sottomenù.

Una volta terminato di impostare la struttura del menù cliccare sul pulsante
Avanti.

Seconda fase: per i pulsanti del menù sono previsti
gli stati Su e Sopra, inoltre il menù può essere impostato come HTML o
Immagine. Nel primo caso i due stati si differenziano solo per il colore dello
sfondo e del testo. Se invece si è preferito Immagine sarà possibile scegliere
anche fra alcuni stili diversi.

Le dimensioni dei pulsanti non sono gestibili
direttamente: dipendono dalla lunghezza delle voci di menù e dal formato scelto
per il carattere.

Una volta completata l'autocomposizione, nel
documento compiono i contorni blu dei pulsanti relativi alle voci di menù (i
sottomenù non vengono visualizzati). Un doppio clic sul contorno consente di
tornare all'autocomposizione per apportarvi delle modifiche.

Per trascinamento è possibile spostare il menù a
comparsa in qualunque punto del documento, mentre è impossibile agire sulla
posizione delle voci dei sottomenù che si aprono sempre a destra della voce
principale.

Attenzione: quando si esporta un menù a
discesa il programma crea anche un file di nome fw_menu.js che deve
necessariamente risiedere nella stessa cartella dove viene memorizzata la pagina
HTML. Se il menù contiene dei sottomenù viene creato anche un file di nome
arrows.gif.


Ti consigliamo anche