Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 30 di 66
  • livello principiante
Indice lezioni

Simboli e istanze

Un modo per creare duplicati che rimangono collegati all'originale riflettendone tutte le variazioni.
Un modo per creare duplicati che rimangono collegati all'originale riflettendone tutte le variazioni.
Link copiato negli appunti

Con il termine simbolo si intende un oggetto, più o meno complesso (i
simboli possono a loro volta essere formati da simboli), come per esempio una
immagine, un pulsante o una animazione. Istanze sono invece dei "duplicati"
del simbolo che si modificano automaticamente ogni volta che al simbolo vengono
apportate delle variazioni.

Qualunque oggetto può diventare un simbolo ed essere archiviato nel pannello
Libreria scegliendo Inserisci > Converti in simbolo; ma si può anche creare
un simbolo partendo da zero con il comando Inserisci > Nuovo simbolo.

In entrambi i casi si apre una finestra di dialogo in cui digitare il nome
del simbolo e sceglierne il tipo fra Elemento grafico, Animazione o Pulsante.
Nel caso poi si stia realizzando un nuovo simbolo si aprirà l'editor di
simboli (o di pulsanti, vedi lezione relativa); si tratta in pratica di una
finestra del tutto simile a quella di un nuovo documento su cui si andrà a
realizzare il simbolo.

Alla chiusura dell'editor il simbolo comparirà nel documento corrente,
contornato da un rettangolo tratteggiato e con una piccola freccia nera in basso
a sinistra, e anche nel pannello Libreria.

In un documento è possibile inserire più istanze diverse di uno stesso
simbolo semplicemente trascinando il simbolo dal pannello Libreria nell'area
di lavoro.

Come abbiamo già detto, se si modifica un simbolo (doppio clic sulla sua
immagine nel pannello Libreria), tutte le istanze riflettono i cambiamenti; in
generale vale anche il viceversa, cioè modificando una istanza, le variazioni
influenzano tutte le altre istanze presenti e il simbolo stesso. È però
possibile interrompere il collegamento fra istanza e simbolo scegliendo Elabora
> Simbolo > Disgiungi; l'istanza diventa in questo modo un normale
oggetto.

Nota: la libreria dei simboli viene memorizzata insieme al documento
in cui i simboli stessi sono stati creati. È comunque possibile usare i simboli
di una libreria anche in un documento diverso scegliendo, dal menù opzioni del
pannello Libreria, Importa simboli e aprendo il file che li contiene.

In questo caso, ogni modifica al simbolo effettuata nel documento di origine,
si riflette in quello in cui il simbolo è stato importato quando dal menù
Opzioni si sceglie Aggiorna. Viceversa modificando un simbolo importato lo si
rende indipendente da quello d'origine..

Come vedremo nelle prossime lezioni l'uso dei simboli diventa praticamente
indispensabile quando si vogliono realizzare delle barre di navigazione.


Ti consigliamo anche