Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 1 di 66
  • livello principiante
Indice lezioni

Introduzione

Generalità sul programma della Macromedia e sulle differenze fra immagini vettoriali e bitmap.
Generalità sul programma della Macromedia e sulle differenze fra immagini vettoriali e bitmap.
Link copiato negli appunti

Nota introduttiva: le lezioni di questo corso fanno specifico
riferimento alla versione 4 del programma della Macromedia. Rispetto alla
precedente ha una interfaccia utente un po' modificata, ma non
così tanto da rendere impossibile l'uso di questi tutorial ai possessori
della versione 3. All'inizio
delle lezioni sarà comunque indicato se l'argomento trattato fa riferimento
alla sola versione 4. Nelle varie lezioni saranno riportati i nomi dei comandi,
di tutte le opzioni citate ecc. nel tentativo di facilitare l'uso di questa
guida anche a chi stia valutando il programma usandone la versione trial.

Le caratteristiche di Fireworks 4 rendono il programma particolarmente adatto
alla realizzazione grafica di siti internet. Con esso è possibile creare, per
esempio, immagini statiche o animate, ma anche intere interfacce web complete di
effetti ed interattività come rollover, barre di navigazione o menu a discesa.
Il programma penserà poi ad esportare il tutto in formato HTML completo del
codice JavaScript necessario e raccogliendo, se richiesto, tutte le immagini in
una cartella.

Fireworks 4 comprende una vasta gamma di strumenti che permettono di
elaborare sia immagini vettoriali che bitmap ed è dotato di funzioni che
consentono la loro ottimizzazione riducendone le dimensioni senza per questo
alterarne la qualità.

Fireworks si integra perfettamente con tutti gli altri programmi della
Macromedia quali FreeHand o Director e, in modo particolare, con Flash 5 e
Dreamweaver 4 con i quali condivide l'interfaccia utente. Ciò non toglie che
sia possibile importare, o esportare, documenti da e per altri applicativi come,
per esempio, Photoshop, Illustrator o CorelDraw.

 Prima di entrare nel vivo delle lezioni può essere utile riassumere
brevemente le differenze esistenti fra le immagini vettoriali e quelle bitmap:

Immagini vettoriali

Immagini bitmap

La descrizione delle immagini è di tipo
matematico: per esempio un cerchio è individuato dalla posizione del
centro e dalla misura del raggio. Le informazioni sul colore riguardano il
contorno e l'area in esso racchiusa.
Le immagini vengono descritte mediante dei
puntini colorati (pixel) disposti su una griglia: per esempio l'aspetto
di un cerchio è determinato dalla posizione e dal colore di ogni pixel
nella griglia
Ogni elemento vettoriale può essere spostato o
ridimensionato senza alterarne la qualità.
Ogni modifica deve essere apportata sui singoli
pixel e l'ingrandimento di un elemento produce un deterioramento della
qualità dell'immagine.
Le immagini vettoriali sono indipendenti dalla
risoluzione e possono essere riprodotte su qualunque dispositivo (schermo
o stampante) ottenendo sempre la qualità migliore.
Le immagini bitmap dipendono dalla risoluzione
perché i pixel che le descrivono sono fissati in base a una griglia di
dimensioni date. Una immagine preparata per essere visualizzata a schermo
darà risultati scadenti in fase di stampa.


Ti consigliamo anche