Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 21 di 49
  • livello principiante
Indice lezioni

Come utilizzare le variabili

Esempi pratici di utilizzo delle variabili in JavaScript
Esempi pratici di utilizzo delle variabili in JavaScript
Link copiato negli appunti

Riprendiamo l'esempio del metodo prompt() che abbiamo visto qualche lezione fa. Questo metodo ci restituisce quello che l'utente scrive all'interno della finestra di dialogo.

/* chiede all'utente di scrivere il suo nome
e restituisce il nome dell'utente */
prompt("Scrivi il tuo nome","il tuo nome");

Possiamo sfruttare questa caratteristica ad esempio per "memorizzare" il nome dell'utente e andarlo a scrivere poi nel corpo della pagina. Per memorizzare il nome dell'utente, basta inserire il nome in una variabile.

Alla fine non ci resta che scrivere nel corpo della pagina (con un document.write() )la variabile memorizzata. Così:

<!DOCTYPE HTML PUBLIC "-//W3C//DTD HTML 4.0 Transitional//EN">

<html>
<head>
 <title>Esempio</title>
</head>

<body>

<SCRIPT type="text/javascript">
  nomeUtente=prompt("Scrivi il tuo nome","il tuo nome");
  document.write("Benvenuto ");
  document.write(nomeUtente);
</SCRIPT>

</body>
</html>

Da notare come il secondo document.write() dell'esempio non faccia uso di virgolette (per quanto il document.write() accetti soltanto delle stringhe), dal momento che il contenuto della variabile è già riconosciuto come stringa.

Ovviamente non è possibile usare questo esempio in un sito web, perché la pagina ci chiederebbe il nostro nome ogni volta che la carichiamo. Le variabili infatti hanno validità all'interno della singola pagina, dopodiché vengono distrutte, non c'è modo dunque di creare una variabile che si conservi nel tempo (almeno non in modo immediato). È stata una scelta degli ideatori di JavaScript, dovuta a motivi di sicurezza.

Per applicare concretamente l'esempio che abbiamo visto in un sito web dovremmo utilizzare qualche espediente per memorizzare i dati dell'utente (un ottimo metodo sarebbe sen'altro l'utilizzo di un cookie).


Ti consigliamo anche