Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Registrazione sui motori

Inserire il sito sui motori e le directory più importanti
Inserire il sito sui motori e le directory più importanti
Link copiato negli appunti

Concluso il lavoro di ottimizzazione e pubblicato il sito, inizia la seconda fase del progetto, quella che più direttamente vede l'intervento del SEO.

Le attività descritte in questa parte della guida anche se semplici, sono delicate ed hanno effetti su tutto il proseguo del posizionamento. Ogni cosa deve essere valutata, registrata, controllata e, ove necessario, messa in manutenzione programmata.

È importante che il SEO segua un metodo che gli consenta di tracciare ogni task, in modo da poter risalire, in seguito, a cosa s'era fatto, in che momento e con che risultato.

È opportuno, quindi, registrare le cose importanti che nel seguito saranno descritte su un documento che consenta di avere poi un quadro completo. Ciò sarà utile per futuri confronti con altri progetti, per verificare parti di processo migliorabili e per schedulare opportunamente le attività di manutenzione.

Per la registrazione sui motori di ricerca (o inserimento) si intende l'insieme di attività mirate a far conoscere il sito a directory e motori perché lo stesso sia inserito negli indici o nei cataloghi.

Figura 1. Motori e directory in cui inserire il sito
Motori e directory in cui inserire il sito

L'operazione, rigorosamente manuale, consiste nel sottoporre la URL del sito al motore, mediante un link normalmente chiamato "Add URL" o "Inserisci il tuo sito" o "Proponi il tuo sito".

I sistemi di ricerca da prendere in considerazione non sono moltissimi, poco più di una decina. Tra questi, si citano:

  • Google
  • Yahoo
  • MSN
  • Virgilio
  • Arianna
  • Altavista
  • Alltheweb
  • Dmoz

Vi sono vari altri motori, comunque, da prendere in considerazione in funzione del mercato sul quale è necessario lavorare o dell'argomento del sito. (Sul forum Motori di Ricerca e Web Marketing di HTML.it, esiste un thread, [FAQ] Pagine di Registrazione nei principali Motori di Ricerca - 3 - siti di scambio, con l'elenco dei motori sui quali è possibile inserire il sito).

Alcuni motori hanno un inserimento vincolato. Google, ad esempio, inserisce solo siti puntati da link da parte di altri siti già indicizzati.

Segue una descrizione generale della fase di registrazione sui motori:

  1. controllare che il sito non sia già presente;
  2. verificare se per il motore deve essere inserito il sito o le singole pagine;
  3. registrare la data della richiesta;
  4. procedere prima con Dmoz (è la più lunga), poi col resto;
  5. inserire su Virgilio dopo che il sito è entrato su Google ed aver verificato che il posizionamento non è quello desiderato (l'inserimento è a pagamento);
  6. inserire il sito su Yahoo se il pagamento della sottoscrizione rientra nel budget di spesa.

Nel seguito, alcune indicazioni per i principali sistemi di ricerca, fatta la premessa che informazioni approfondite sono presenti tra le FAQ sui motori stessi.

Dmoz

Dmoz (la URL è www.dmoz.org) è la directory gestita da un gruppo mondiale di volontari che si sono prefissi di catalogare tutti i siti con contenuto rilevante per i navigatori.

Come tutte le directory, è strutturata come un catalogo da navigare per trovare i siti che si stanno cercando.

L'inserimento si effettua facendo richiesta nella categoria più appropriata per gli argomenti trattati. Il sito potrà essere inserito lo stesso giorno o dopo mesi o anni. Gli editori, infatti, essendo volontari, non hanno l'obbligo di un ritmo preciso (salvo il fare almeno un edit ogni quattro mesi). Inoltre sono molti i siti in attesa di recensione.

All'atto della richiesta di inserimento occorre inserire il titolo e la descrizione del sito.

Seguono alcune regole generali:

  • occorre descrivere il contenuto del sito e non ciò che fa l'azienda, l'organizzazione o il webmaster;
  • titolo e descrizione non devono essere una lista di chiavi, ma frasi di senso compiuto;
  • ripetere la richiesta di inserimento non serve per velocizzare l'operazione;
  • il sito può essere messo in ognuna delle categorie tematiche nella lingua presente.

Su Dmoz ci sarebbe molto altro da dire e questa non è la sede più appropriata. Altre informazioni possono essere trovate tra le FAQ dell'organizzazione e sul forum pubblico.

Google

Google inserisce solo siti che siano referenziati mediante un link da pagine che già ha nel suo database.

La velocità d'inserimento dipende dalla frequenza con cui visita le pagine sulle quali sono posti i link verso il sito e dal loro PR.

Le regole da seguire per l'inserimento su ognuno dei motori, variano nel tempo e tra essi. Vista la natura di questa guida, non si ritiene d'indicarne la procedura, dato che la stessa sarebbe già vecchia al momento della pubblicazione. Informazioni approfondite sono disponibili sui motori stessi e sul forum di HTML.IT (vedere la sitografia).

Yahoo

L'inserimento su Yahoo è a pagamento. Se il posizionamento non è urgente, si può attendere qualche mese, per verificare se il sito non sia visibile in buona posizione come risultato di seconda sorgente (Yahoo usa i risultati di altri motori assieme a quelli della propria directory).

Occorre considerare, però, che l'inserimento in Yahoo favorisce il posizionamento su Google. In caso di siti importanti e in presenza di disponibilità di budget, conviene inserire il sito appena pronto.

Msn

MSN ha vari sistemi per l'inserimento dei siti. Alcuni suoi servizi, facilmente raggiungibili dalla home, consentono l'inserimento veloce. L'inserimento gratuito è possibile solo su MSN.COM.

Leggere attentamente le specifiche, visto che le condizioni, i prezzi ed i servizi variano frequentemente.

Nel caso non vi sia eccessiva fretta, è conveniente aspettare qualche mese prima di pagare per l'inserimento. Spesso, infatti, MSN indicizza i siti per proprio conto, se sono presenti link su pagine già presenti nel suo database.

Virgilio

Per Virgilio valgono le stesse considerazioni già fatte per Yahoo. L'inserimento ormai avviene esclusivamente a pagamento.

L'acquisto del servizio è conveniente se effettuato dopo un paio di mesi di presenza in Google, per verificare se il sito non sia già ben visibile così.


Ti consigliamo anche