Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Attività di monitoraggio

Tenere sotto controllo l'evoluzione del sito
Tenere sotto controllo l'evoluzione del sito
Link copiato negli appunti

Il sito è importante anche in funzione della visibilità di cui gode sul Web, quindi il posizionamento non si esaurisce con il raggiungimento delle posizioni stabilite, ma prosegue per tutto il ciclo di vita del progetto.

Le attività successive al raggiungimento dei primi obiettivi consistono principalmente in:

  • controllo del posizionamento delle chiavi e azioni correttive;
  • studio delle conversioni visitatore/cliente per chiave e aggiunta di nuove chiavi;
  • analisi degli accessi e individuazione delle possibilità di miglioramento.

Attenzione: Anche se si sono date le indicazioni necessarie al team che realizza il sito e lo aggiorna, è opportuno verificare periodicamente che le specifiche siano rispettate. In funzione del turnover, considerare le necessità di formazione dei nuovi componenti dei team di sviluppo.

Il controllo del ranking

Per controllo del ranking si intende una sistematica verifica della posizione che ognuna delle chiavi occupa sui motori principali.

Figura 1. Programma di controllo del ranking TopDog Pro
Programma di controllo del ranking TopDog Pro

In considerazione dell'elevato numero di controlli da fare, normalmente si impiega un programma di scansione automatica.

è possibile creare dei progetti di controllo che includano l'elenco delle chiavi e quello dei motori da verificare.

Al termine del controllo, viene prodotto un report che, per ogni chiave, indica la posizione su ogni motore, con altre informazioni aggiuntive come la URL della pagina posizionata, la variazione della posizione rispetto al mese precedente, l'eventuale prima posizione assoluta evidenziata, la scomparsa dai risultati, etc.

Se il sito è composto da molte pagine e se i motori e le chiavi da controllare sono molte, l'esame sarà alquanto impegnativo, sia in termini di tempo sia in termini di necessità di potenza elaborativa del computer usato. Si consiglia, quindi:

  • di controllare solo le chiavi di reale interesse;
  • di esaminare solo i motori sui quali è importante che il sito sia visibile;
  • di usare un computer dedicato e con connessione veloce;
  • di far girare il programma durante la notte.

Secondo voci di corridoio, controlli eccessivi possano determinare gravi penalizzazioni per il sito. Ciò si spiega con la grande occupazione di banda e tempo-macchina richiesta al motore da controlli di questo tipo.Si suggerisce di non controllare più di una volta a settimana, meglio una volta al mese. Giornalmente è lecito controllare manualmente una o due chiavi (le più importanti), per eventuali interventi d'urgenza.

Analisi degli accessi

Di fondamentale importanza, dopo la pubblicazione del sito, è il controllo degli accessi ai fini dell'individuazione di fenomeni di rilievo per il marketing aziendale, per il miglioramento del posizionamento e per l'aumento del numero di conversioni visitatore/cliente.

Tali statistiche sono compilate sulla base delle informazioni che il sistema di pubblicazione (web server) pone su file di registrazione (file di log). L'accesso a quest' ultimi è fondamentale per un controllo completo del sistema.

Appositi programmi consentono l'aggregazione in report delle informazioni più importanti, quali:

  • numero di accessi al giorno;
  • accessi dai motori;
  • chiavi digitate per l'individuazione del sito;
  • browser impiegati dai navigatori;
  • pagine più visitate;
  • ...

...e molte altre, in funzione della complessità del sistema di statistica impiegato.

è possibile, inoltre, creare proprie statistiche mediante tool di analisi multi-dimensionale quali SAS o SPSS o il gratuito R, molto usato negli ambienti Open Source. Eventualmente potrebbe bastare un database MS-Access con il foglio elettronico MS-Excel (Marchi registrati di Microsoft Inc.). Tali sistemi consentono di estrarre direttamente dai file di log informazioni specifiche non rilevate dai programmi usuali di produzione dei report sulle visite.

Figura 2. Obiettivi dell'analisi degli accessi
Obiettivi dell'analisi degli accessi

Gli obiettivi di tali controlli sono:

  • verificare per quali chiavi arrivano i visitatori dai motori;
  • verificare quali chiavi potrebbero dare un maggior contributo, in relazione a quello attuale a fronte di uno scarso posizionamento;
  • indicare quali pagine sono oggetto di interesse;
  • studiare il percorso delle visite;
  • evidenziare fenomeni negativi come il precoce abbandono della home, l'impiego di browser non correttamente supportati, ecc.

Perché le statistiche siano corrette, occorre sempre tenere aggiornate le applicazioni impiegate.

La lista degli spider che visitano i siti per conto dei motori è in continua modifica. Ogni giorno vi sono nuovi spider. Il numero dei visitatori è completamente sbagliato, se il programma non è periodicamente aggiornato.


Ti consigliamo anche