Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Indici del posizionamento

I valori da monitorare per rendere visibile il sito
I valori da monitorare per rendere visibile il sito
Link copiato negli appunti

Si chiama Link Popularity il numero di link in-bound (o back-link) presenti su altri siti verso quello in oggetto.

La LP (spesso è semplicemente chiamata così) è uno dei principali parametri per un buon posizionamento per la maggior parte dei motori mentre è praticamente ininfluente per le directory.

Per i motori, infatti, il fatto che vi siano molti riferimenti ad un sito denota la sua importanza. Un alto numero di link fa ritenere che molti webmaster abbiano trovato interessante il sito e lo abbiano indicato ai propri utenti.

Realizzato il sito, è opportuno, però, che l'aumento della Link Popularity non sia troppo repentino. Per gli algoritmi di indicizzazione più accorti, infatti, un aumento troppo veloce sarebbe chiaro indice di ottimizzazione in corso. L'aumento, invece, deve essere graduale nel tempo e possibilmente costante.

Alcune considerazioni:

  • anche se ogni link ha valore, quelli da pagine a tema sono di maggior contributo;
  • link da siti con alto PR, hanno più valore;
  • link da pagine con buon contenuto di testo, sono preferibili;
  • i link non devono provenire da siti penalizzati.

In rete sono facilmente identificabili con una ricerca, numerosi tool che consentono il conteggio dei link presenti su web.

Il Pagerank

Il PageRank è un parametro che Google attribuisce alle pagine per indicarne l'importanza sul Web. Il valore, da 0 a 10, è calcolato in base a:

  • numero dei link in-bound;
  • PR delle pagine che puntano a quella in esame;
  • numero di link out-bound delle pagine che puntano quella in esame.

Attezione: ai fini del PR, contano solo i link presenti su pagine inserite negli indici di Google.

Per aumentare il PR, seguire le seguenti considerazioni:

  • scegliere siti e pagine a tema;
  • scegliere siti e pagine con PR alto, se possibile;
  • preferire sito o pagine con pochi altri link;
  • inserire il sito su Dmoz;
  • scegliere siti che non diano l'idea di poter essere penalizzati da Google per scorrettezze.

Il TrustRank

Il TrustRank è un parametro che indica quanto il sito sia affidabile e lontano dall'essere un insieme di contenuti spam. A differenza del PageRank che tenta la valutazione della singola pagina, il TR valuta il sito nel suo complesso.

L'algoritmo del TrustRank, risultato degli studi di una università americana, valuta a campione alcune pagine, verifica l'assenza di link a siti penalizzati o ritenuti contenitori di spam e assegna un voto al sito in esame.

Attenzione: valutare sempre i link messi sulle proprie pagine. Inoltre, verificare periodicamente che i siti citati non siano stati penalizzati o non si siano trasformati in spam-engine.

Il TrustRank sarà, probabilmente, tra i fattori più importanti del posizionamento del prossimo futuro. Comprenderne l'essenza è fondamentale.

Utili approfondimenti dell'algoritmo, che esulano da questa trattazione, possono essere letti sulla pagina http://www.posizionamento-web.com/algoritmo-trustrank.asp.


Ti consigliamo anche