Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Browser e microbrowser

Caratteristiche salienti dei browser più diffusi
Caratteristiche salienti dei browser più diffusi
Link copiato negli appunti

Nelle lezioni precedenti si è cercato di presentare e definire il contesto hardware e software dei dispositivi mobili, al fine di comprenderne limiti e potenzialità. In questa pagina passiamo quindi ad esaminare il livello applicativo: i programmi di navigazione. I browser sono la principale porta d'accesso al web e anche per queste tipologie di strumenti esistono molti prodotti differenti.

Spesso i browser in questione sono presenti sul dispositivo già al momento dell'acquisto. I produttori hardware stringono solitamente accordi commerciali con le software house per ottenere programmi di navigazione appositamente personalizzate per i propri telefoni cellulari o palmari. In alternativa sono stati creati browser proprietari, come nel caso di Pocket Internet Explorer per palmari Pocket PC. Incontriamo quindi - anche in questo caso - una discreta varietà di software, ciascuno dei quali ha le proprie capacità di rappresentazione dell'HTML e delle altre tecnologie web (Javascript, CSS, Java ecc.).

Una caratteristica comune di questi strumenti è il supporto per i protocolli dell'architettura WAP 2.0. Rispetto allo standard WAP 1.0, la nuova versione basa la comunicazione tra i dispositivi su una più classica ed interoperabile architettura TCP/IP, adottando il supporto per il protocollo applicativo HTTP e quindi consentendo lo sviluppo di contenuti in normale HTML, abbandonando così il pionieristico e fallimentare WML.

Vediamo le caratteristiche dei programmi di navigazione più recenti e diffusi:

  • Openwave Mobile Browser: la versione 7 di questo software (disponibile per telefoni cellulari) possiede il supporto per tutti i principali standard web per dispositivi mobili: XHTML Mobile Profile, HTML 4.01, cHTML, ECMAScript Mobile Profile, WCSS 1.0. Per quanto concerne la visualizzazione di immagini, è presente il supporto per GIF (anche animate), JPEG, PNG, Bitmap. È disponibile anche il supporto per SVG tiny. È presente su device prodotti da aziende come Alcatel, Motorola, Samsung e Siemens. Per ulteriori riferimenti si veda il sito web developer.openwave.com;
  • Nokia browser: il browser pensato per la serie 60 di casa Nokia (basata su Symbian) presenta anch'esso un buon supporto per i principali linguaggi di sviluppo: XHTML, HTML 4.01 (con supporto per elementi come mappe-immagine, sfondi, frames). Sono inoltre possibili funzionalità come il trasferimento di file (upload) mediante normali form HTML nonché elementi di interattività garantiti da un parziale supporto per JavaScript 1.5. Nokia ha recentemente annunciato l'avvio di nuove versioni dei propri browser, basati sia su componenti opensource (KHTML) sia avviando un dialogo con Opera.
  • Opera Mobile Browser: forte dell'esperienza maturata in ambito desktop, la software house norvegese ha affrontato con netto anticipo rispetto ai propri concorrenti il tema della navigazione su dispositivi mobili. Grazie alla tecnologia denominata "small-screen rendering" (www.opera.com/products/mobile/smallscreen), questo software riesce a manipolare ogni sito web esistente sul web impaginandone i contenuti in una forma più facilmente consultabile su un piccolo schermo. In questo modo le opportunità di accesso all'informazione aumentano, dal momento che il browser in questione consente di accedere a tutto il web senza eccessive difficoltà e non solo ad un sotto-insieme di siti pensati appositamente per Internet Mobile.
  • Pocket IE: la versione per dispositivi mobili di Internet Explorer è presente su smartphone e PDA su cui è presente un sistema operativo Microsoft (Windows Mobile, Pocket PC 2002/2003). Dal punto di vista tecnologico esso supporta XHTML, HTML 4.01 e CSS solo dalla versione per PocketPC 2003. Nelle versioni precedenti è presente un supporto per HTML 3.2. Rispetto ai linguaggi di scripting, Pocket IE è in grado di interpretare codice scritto in JScript, una versione proprietaria di JavaScript sviluppata da Microsoft. Inoltre è presente il supporto per la tecnologia ActiveX e per lo scambio di dati in formato XML. È presente un'opzione che consente di adattare il contenuto del sito web alle dimensioni del display, anche se le performance di questa trasformazione sono spesso poco efficaci.
  • NetFront Browser: è un prodotto dalle elevate prestazioni disponibile sia per smartphone (ad esempio per la serie 60 di Nokia) che per PDA Pocket PC. Possiede supporto per HTML 4.01, XHTML Mobile Profile, cHTML, WML, WCSS, ECMAScript Mobile Profile. Grazie ad un accordo con IBM, è disponibile una versione in grado di rappresentare in forma vocale il contenuto testuale delle pagine (text-to-speech). Il sito di riferimento è www.access.co.jp/english/.
  • Web browser 3.0: il programma di navigazione presente sui palmari PalmOS possiede un ottimo livello di supporto delle tecnologie web. Già a partire dalla versione 2.0 questo programma prevede un supporto per HTML 4.01 e per JavaScript 1.5. La nuova release, presente su palmari con sistema operativo PalmOS 6 (Cobalt) aggiunge il supporto per XHTML Mobile Profile, CSS2 e WCSS, cHTML, ECMAScript e per la gestione del DOM (livello 1 e - parzialmente - il livello 2).


Ti consigliamo anche