Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Risorse on line

Strumenti per valutare correttezza ed efficienza
Strumenti per valutare correttezza ed efficienza
Link copiato negli appunti

Nel corso di questa guida abbiamo più volte rimarcato l'importanza della correttezza formale del codice e dell'efficienza di quest'ultimo. Per valutare simili aspetti esistono alcuni strumenti gratuiti accessibili direttamente dalla Rete.

Per migliorare la qualità del codice si consiglia l'uso dei principali validatori automatici delle grammatiche formali.

Per verificare la correttezza del codice XHTML si consiglia l'uso di:

In relazione alla validità dei fogli di stile CSS si possono utilizzare:

Un altro strumento molto utile è fornito da WebSiteOptimization.com, che all'indirizzo http://www.websiteoptimization.com/services/analyze/ mette a disposizione un applicativo gratuito per valutare l'efficienza delle pagine web. Inserendo l'indirizzo della pagina che si intende testare, il sistema fornirà un report con utili consigli sui punti da migliorare per rendere la propria pagina più veloce. Per esempio ci aiuterà il tempo impiegato per visualizzare la pagina a varie velocità di connessione e ci segnalerà quali sono gli elementi più problematici su cui lavorare per alleggerire il codice.

Il peso della pagina può essere ulteriormente ridotto semplicemente rimuovendo interruzioni di riga, spazi e commenti al codice. Esistono software che effettuano simili operazioni in modo automatico. Uno di essi è Absolute HTML Compressor (http://www.serpik.com/ahc/), gratuito. Con questo programma è possibile creare una copia dei file che compongono un sito applicando una serie di opzioni configurabili. Il risultato saranno pagine HTML più leggere e dunque più rapide da trasferire sulla Rete. Una simile operazione, si noti, rende però pressoché illeggibile il codice sorgente delle pagine web, dal momento che vengono meno i cambi di riga e le indentazioni solitamente utilizzati dai programmatori per rendere i comandi più facilmente consultabili e – quindi – modificabili in caso di necessità. Si consiglia, pertanto, di adottare l'abitudine di caricare su server i file ottimizzati, ma di mantenere una copia ancora non compressa in locale: gli interventi di manutenzione potranno così avvenire su file più comprensibili. A modifiche effettuate, si potrà procedere con una nuova compressione prima di effettuare l'upload su server.

Infine, consigliamo l'uso di un software che simula diverse velocità di connessione. Sloppy (http://dallaway.com/sloppy/) è un applicativo Java che permette di valutare il tempo che impiegherà una pagina ad essere visualizzata. Particolarmente utile, dal punto di vista di questa guida, è la possibilità di impostare come velocità di connessione di 9,6 Kb/s, corrispondente ad una connessione GPRS.


Ti consigliamo anche