Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 52 di 72
  • livello avanzato
Indice lezioni

Testi informativi accessibili

Rendiamo accessibile in pratica un comunicato stampa di Telecom Italia
Rendiamo accessibile in pratica un comunicato stampa di Telecom Italia
Link copiato negli appunti

La citazione seguente è tratta da una pagina del sito della Telecom Italia, visitata il 31 agosto 2003:

Investor relations

28 agosto 2003 | 13:44 First Half 2003 Financial Results

Mercoledì 3 settembre 2003 alle ore 14.30 (CET) 13.30 (UK Time) il Gruppo Telecom Italia illustrerà i risultati del primo semestre di questo anno - approvati dal Consiglio di Amministrazione in data 2 settembre - nel corso di una conference call. Parteciperanno Marco tronchetti Provera, Presidente, Carlo Buora, Amministratore delegato, e Riccardo Ruggiero, Amministratore Delegato di Wireline.

Sarà possibile ascoltare l'audio-streaming e scaricare le slides di presentazione collegandosi a questo sito.

Abbiamo sottolineato nel testo della citazione una serie di parole sicuramente problematiche per l'accessibilità. Le categorie di utenti che risultano più svantaggiate da un simile stile di scrittura sono le persone che non conoscono l'inglese, chi ha un livello culturale medio-basso, chi naviga con un sintetizzatore vocale.

Immaginiamo un italiano qualsiasi alle prese con il testo precedente: svolge un lavoro non intellettuale, non ha studiato l'inglese, non ha effettuato studi universitari, non ha dimestichezza con la terminologia informatica. Però è un azionista della Telecom ed è interessato a sapere qualcosa dei risultati finanziari del semestre passato. Sta tentando di capire di cosa parla la notizia e se ha attinenza con le informazioni che sta cercando. Possiamo quasi sentirlo borbottare tra sé e sé:
- "Investor relations"?! E che sono?
- "First Half 2003 Financial Results"?! Cos'è, una formula magica?
- "CET" e "UK Time"?! Due nuovi supermercati?
- E 'sta "conference call" poi? Sarà qualcosa che ha a che fare coi calli?
- Soprattutto: sapessi cos'è un "audio-streaming", potrei pure provare ad ascoltarlo!
- E le "slides" dove le scarico... nel gabinetto?!

I problemi di comprensione di un testo simile risultano poi notevolmente aggravati, se la persona che tenta di capire è un italiano non vedente. Infatti, il sintetizzatore vocale, in mancanza di opportune specificazioni dei cambi di lingua all'interno del codice della pagina, leggerà le parole inglesi come le leggerebbe un italiano che non conosce l'inglese (per farvi un'idea, immaginate che le leggano Totò e Peppino, nel loro famoso viaggio a Milano di un celebre film di tanti anni fa)... E naturalmente nel testo tratto dal sito Telecom manca qualsiasi segnalazione dei numerosi cambi di lingua presenti!

Quello che dà particolarmente fastidio di un simile stile di scrittura è l'assoluta gratuità del rendere complicata o impossibile la comprensione del testo ad un ampio gruppo di utenti. Infatti quasi nessuna delle parole inglesi o delle sigle usate rappresenta una scelta obbligata.

Ecco come si potrebbe riscrivere quel testo, rendendolo comprensibile anche all'Italiano qualunque di cui sopra, se lo scopo principale fosse quello di comunicare in modo accessibile con gli utenti del sito, invece che quello di gettare fumo negli occhi usando inutili paroloni inglesi. Evidenziamo le parole modificate:

Relazioni con gli investitori

28 agosto 2003 | 13:44 Risultati finanziari del primo semestre 2003

Mercoledì 3 settembre 2003 alle 14.30 ora di Roma (13.30 ora di Londra) il Gruppo Telecom Italia illustrerà i risultati del primo semestre di questo anno - approvati dal Consiglio di Amministrazione in data 2 settembre - nel corso di una convocazione d'assemblea. Parteciperanno Marco tronchetti Provera, Presidente, Carlo Buora, Amministratore delegato, e Riccardo Ruggiero, Amministratore Delegato di Wireline.

Sarà possibile ascoltare l'audio dell'assemblea e scaricare sul proprio computer delle pagine di presentazione collegandosi a questo sito.

Non è tutta un'altra musica? Non è infinitamente più leggibile e comprensibile – ovvero più accessibile – per chi parla l'italiano questa seconda versione depurata?

Di tutto l'inglese e le sigle utilizzate nel testo di partenza è rimasta una sola parola, "Wireline", che non possiamo cambiare perché è il nome di una società: l'unica parola straniera veramente indispensabile nel testo di questa notizia! Ed anche per "Wireline" possiamo fare qualcosa sul fronte dell'accessibilità: modificare leggermente il codice HTML, racchiudendola all'interno di un elemento SPAN, attrezzato per segnalare che si tratta di una parola inglese:

<span lang="en">Wireline</span>


Ti consigliamo anche