Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 50 di 72
  • livello avanzato
Indice lezioni

I testi alternativi secondo Flavell

Un metodo di lavoro: le categorie e i suggerimenti di Alan Flavell per i testi alternativi
Un metodo di lavoro: le categorie e i suggerimenti di Alan Flavell per i testi alternativi
Link copiato negli appunti

Ecco le quattro categorie generali e i suggerimenti di Flavell.

  1. Immagini decorative
    • Sono immagini senza una funzione essenziale per la comprensione della pagina. Appartengono a questa categoria:
      • i pallini colorati che accompagnano le voci di un elenco
      • le immagini spaziatrici invisibili, usate per distanziare i contenuti
      • le icone di avviso o di domanda, che accompagnano il testo di un avviso o di una domanda
      • l'arte ASCII
      • i disegni o le immagini usati a scopo puramente riempitivo-estetico
      • i loghi societari
    • I testi alternativi raccomandati da Flavell per le sottocategorie sopra definite sono i seguenti:
      • alt="*" per i pallini segnaposto
      • alt=" " per le immagini spaziatrici
      • alt="[!]" e alt="[?]" per le icone che accompagnano testi di avviso o di domanda
      • Un qualche breve testo di avviso che spieghi al lettore che l'immagine contiene arte ASCII
      • alt="" per le immagini puramente decorative
      • Se il logo è accompagnanto da un testo in chiaro che contiene il nome della ditta o della società, allora la scelta migliore è alt="". Viceversa, se il logo contiene il nome societario, il testo alternativo più appropriato è alt="Ditta Tizio".
  2. Icone di navigazione
    • Si tratta di collegamenti ad altre pagine. Tipicamente sono delle frecce che rappresentano la direzione del collegamento (verso il documento successivo della serie, verso il precedente, verso l'indice, ecc.). Sotto le icone di navigazione l'autore include anche le mappe immagine.
    • Per i collegamenti ad altre pagine, le soluzioni migliori sono o una breve descrizione del contenuto del documento collegato (alt="Avventura", alt="Fantascienza", ecc.) o della funzione della pagina di destinazione (alt="Sommario", alt="Capitolo successivo", alt="Precedente").
      Per le mappe immagine, poiché per l'uso di alcune di esse la vista è indispensabile (per esempio per le cartine geografiche), il suggerimento principale di Flavell è di creare, se possibile, degli strumenti alternativi: ad esempio degli elenchi di link testuali o una serie di immagini indipendenti, ciascuna dotata di un proprio testo ALT.
  3. Immagini accessorie o interessanti
    • L'autore inserisce in questa categoria le immagini che possono aiutare a comprendere meglio il testo, ma che non sono indispensabili a tal fine. Per esempio, in una pagina che parla di navi d'epoca, un'immagine che mostra un particolare tipo di nave fornisce un'informazione accessoria, magari interessante, ma non indispensabile per la comprensione del testo.
    • Con immagini di questo tipo Flavell propone due modi di procedere: o fornire un semplice collegamento contenente una breve descrizione dell'immagine, come nell'esempio seguente:

      <a href="...">Fregata, 1800 circa, 560kB PNG</a>

      oppure inserire l'immagine direttamente nella pagina, abbinandola ad un testo alternativo "che riassuma la principale caratteristica che volete portare all'attenzione del lettore", per esempio:

      <img src="..." alt="Le navi da guerra in quell'epoca avevano di solito due file di cannoni">

      Per quanto riguarda la proprietà dei testi alternativi inseriti a corredo di questo tipo di immagini, è importante il seguente suggerimento: "La verifica dell'idoneità della descrizione, come sempre, consiste nell'immaginare il documento HTML visto senza l'immagine - o di immaginare di leggere il documento a qualcuno per telefono - e di domandare a voi stessi se il testo ALT fornisce informazioni utili circa l'argomento del discorso."

  4. Immagini critiche per la comprensione della pagina
    • Appartengono a questo gruppo le immagini che mostrano testi scritti in linguaggi simbolici specializzati, come formule matematiche e calcoli ingegneristici.
    • Le WCAG 1.0 suggeriscono (punto di controllo 3.1) di utilizzare gli appositi linguaggi di marcatura prodotti dal W3C, laddove consentano di riportare correttamente le formule. Il suggerimento di Flavell - nel caso ci si trovi di fronte ad un'immagine critica per la comprensione della pagina - è di usare il testo alternativo per avvertire onestamente il lettore che non è possibile rendere quel contenuto in altro modo che attraverso un'immagine.


Ti consigliamo anche