Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 65 di 72
  • livello avanzato
Indice lezioni

La validazione secondo il W3C

Cosa prevedono le norme WAI per la validazione dell'accessibilià di un documento Web
Cosa prevedono le norme WAI per la validazione dell'accessibilià di un documento Web
Link copiato negli appunti

Ciò premesso, vediamo un po' più nel dettaglio con quali sistemi l'Appendice A delle WCAG 1.0 consiglia agli autori di verificare l'accessibilità delle proprie pagine web.

  • I primi tre punti, dei dieci complessivi che compongono la lista dei suggerimenti, sono dedicati alla validazione del codice per mezzo di strumenti automatici: si suggerisce di controllare con tali sistemi la validità della sintassi HTML (o XML) e CSS, nonché le misure prese per favorire l'accessibilità, ma si avverte ancora una volta che nessun software è in grado di controllare cose come la significatività dei testi dei collegamenti o l'applicabilità dei testi alternativi.
  • I quattro punti centrali (dal 4 al 7 compreso) suggeriscono verifiche di percepibilità dei contenuti per mezzo della vista e dell'udito nelle più disparate condizioni d'uso: con un browser testuale, con un emulatore di terminale, con differenti tipi di browser grafico, con browser vecchi e nuovi, con le immagini e senza immagini, con i suoni e senza i suoni, con il mouse e senza mouse, con il supporto per frame, linguaggi di script, fogli di stile e applet java disabilitato, con un browser vocale, con uno screen reader, con un ingranditore di schermo, con un monitor molto piccolo, ecc.
  • Gli ultimi tre punti riguardano infine gli aspetti cognitivi dell'accessibilità. Ancora una volta si consiglia il ricorso a strumenti automatici: per esempio un correttore ortografico, per trovare ed eliminare i refusi dal testo, e un valutatore di leggibilità, cioè uno di quegli strumenti tipici dei programmi di videoscrittura, in grado di produrre valutazioni, basate su dizionari interni e calcoli statistici, relative al tipo di linguaggio adoperato in un testo (formale, colloquiale, burocratico, ecc.). Tuttavia, si consiglia anche esplicitamente di ricorrere al giudizio di revisori umani e in particolare di persone con disabilità: queste ultime, meglio di chiunque altro, potranno valutare se le misure prese per favorire l'accessibilità sono sufficienti oppure no.

Al termine di queste accurate valutazioni, gli autori possono esporre a loro discrezione, sulle pagine controllate, degli appositi bollini di conformità alle WCAG 1.0. Le relative istruzioni sono disponibili alla pagina http://www.w3.org/WAI/WCAG1-Conformance.html.en.

Figura 13
I tre loghi di conformità del W3C

Le tre icone di conformità alle linee guida WCAG 1.0, che gli autori possono esporre sulle pagine controllate, a seconda del livello di conformità che dichiarano di aver raggiunto.


Ti consigliamo anche