Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 82 di 134
  • livello avanzato
Indice lezioni

Implementare un algoritmo con il framework Fork-Join

Analizziamo i passaggi necessari per implementare un algoritmo con il framework Fork-Join di Java.
Analizziamo i passaggi necessari per implementare un algoritmo con il framework Fork-Join di Java.
Link copiato negli appunti

Analizziamo ora il codice che implementa l'algoritmo utilizzando il framework Fork-Join di Java. Iniziamo dalla realizzazione di una semplice classe per incapsulare il risultato dell'algoritmo:

public class TaskResult {
	private int min;
	private int max;
	public int getMin() {
		return min;
	}
	public void setMin(int min) {
		this.min = min;
	}
	public int getMax() {
		return max;
	}
	public void setMax(int max) {
		this.max = max;
	}
}

Il singolo task è realizzabile sfruttando una delle classi messe a disposizione del framework, nel nostro caso scegliamo la classe RecursiveTask<T> che richiede l'implementazione del metodo compute() che svolge il lavoro associato al task. Definiamo quindi la classe dell'algoritmo MinMaxAlgorithm come classe che estende RecursiveTask:

public class MinMaxAlgorithm extends RecursiveTask<TaskResult> {
    private static int THRESHOLD = 2;
    private int size;
    private int[] vector;
    private TaskResult taskResult;
    private MinMaxAlgorithm(int[] vector){
        this.vector = vector;
        this.size = vector.length;
        if(size<2)
			 throw new IllegalArgumentException("Il vettore deve avere almeno lunghezza 2");
        String value = String.valueOf((Math.log(size) / Math.log(2)));
        String[] parts = value.split("\\.");
        if( !parts[1].equals("0") ){
            throw new RuntimeException("Questa versione gestisce solo vettori la cui"
					+ " dimensione è una potenza di due");
        }
    }
    public TaskResult getTaskResult() {
       return taskResult;
    }
    ..
}

Al suo interno manteniamo come variabili di istanza il vettore di input iniziale (e sottovettore durante le fasi di fork), la sua dimensione e il risultato del task. Proseguiamo aggiungendo il metodo che implementa il fork di un vettore quando la sua dimensione è superiore alla soglia (THRESHOLD=2) restituendo i due sotto-task associati:

private List<MinMaxAlgorithm> createSubTask(){
       int newSize = size/2;
       int[] vector1 = new int[newSize];
       int[] vector2 = new int[newSize];
       for(int i=0; i<size; i++) {
          if( i<newSize ){
             vector1[i] = vector[i];
          } else {
             vector2[i-newSize] = vector[i];
          }
       }
       List<MinMaxAlgorithm> subTaskList = new ArrayList<MinMaxAlgorithm>();
       subTaskList.add(new MinMaxAlgorithm(vector1));
       subTaskList.add(new MinMaxAlgorithm(vector2));
       return subTaskList;
    }

Abbiamo quindi tutto l'occorrente per implementare il metodo compute() del singolo task:

@Override
protected TaskResult compute() {
   taskResult = new TaskResult();
   if( size > THRESHOLD ) {
      List<MinMaxAlgorithm> subTasks = createSubTask();
      for(MinMaxAlgorithm subTask : subTasks) subTask.fork();
          TaskResult result1 = subTasks.get(0).join();
          TaskResult result2 = subTasks.get(1).join();
          if(result1.getMin() < result2.getMin()){
             taskResult.setMin(result1.getMin());
          } else {
             taskResult.setMin(result2.getMin());
          }
          if(result1.getMax() > result2.getMax()){
             taskResult.setMax(result1.getMax());
          } else {
             taskResult.setMax(result2.getMax());
          }
      } else {
         if( vector[0] > vector[1] ) {
             taskResult.setMax(vector[0]);
             taskResult.setMin(vector[1]);
         } else {
             taskResult.setMax(vector[1]);
             taskResult.setMin(vector[0]);
         }
       }
       return taskResult;
}

Possiamo notare all'interno del blocco if le fasi di fork, attesa e join dei risultati, mentre nel blocco else il codice relativo al raggiungimento di un vettore di lunghezza 2. L'invocazione del metodo fork() provoca l'inserimento del task nella coda associata al Thread corrente, l'invocazione del metodo join() sui singoli task impone l'attesa del loro completamento prima di proseguire.

Completiamo la classe con il metodo statico che costruisce un pool e avvia l'esecuzione dell'algoritmo:

public static TaskResult minMax(int[] vector){
		ForkJoinPool pool = new ForkJoinPool();
		try {
		 return pool.invoke(new MinMaxAlgorithm(vector));
		} finally {
			pool.shutdown();
		}
	}

Concludiamo con l'implementazione della classe MinMaxDemo per testarne il funzionamento:

public class MinMaxDemo {
	public static void main(String[] args) throws InterruptedException, ExecutionException {
		int[] vector = new int[]{3,2,1,5,23,45,50,102};
		TaskResult taskResult = MinMaxAlgorithm.minMax(vector);
		for(int value : vector){
			System.out.print(value+" ");
		}
		System.out.println();
		System.out.println("Min:"+taskResult.getMin());
		System.out.println("Min:"+taskResult.getMax());
	}
}


Ti consigliamo anche