Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Filtro Graduato

Le opzioni del Filtro Graduato di Lightroom, pensato per gestire la luminosità e l'esposizione di due porzioni diverse della medesima immagine.
Le opzioni del Filtro Graduato di Lightroom, pensato per gestire la luminosità e l'esposizione di due porzioni diverse della medesima immagine.
Link copiato negli appunti

Lo strumento Filtro Graduato messo a disposizione da Lightroom viene utilizzato per correggere l'eccessiva gamma dinamica di una foto. Quando fotografiamo un panorama, spesso l'intervallo di luminosità tra piani diversi - ad esempio cielo e terra - crea problemi a livello di esposizione: può quindi capitare che il cielo sia molto luminoso, quasi sovraesposto, mentre la parte panoramica risulta contestualmente molto scura.

Lo strumento Filtro Graduato permette di applicare le regolazioni Esposizione, Chiarezza e molte altre tonali in modo graduale, su un'area della foto. L’area può essere della dimensione desiderata. È quindi possibile ovviare a questo problema utilizzando lo strumento Filtro Graduato, che si trova nel pannello Strumenti a destra dell'interfaccia, come illustrato in Figura 1.

Figura 1. Posizione del Filtro Graduato (click per ingrandire)

Posizione del Filtro Graduato

Nel pannello, una volta selezionato lo strumento apposito, è possibile scegliere tra uno dei preset messi a disposizione nel menu a tendina Filtro, oppure si potrà lavorare in modo personale, variando i valori direttamente nei parametri.

Possiamo vedere che, quando clicchiamo sulla foto con lo strumento selezionato, appare un simbolo circolare in corrispondenza del punto iniziale dell'applicazione dell’effetto. Inoltre, la modalità Maschera diventa Modifica. Oltre al simbolo circolare, vediamo tre guide bianche parallele che rappresentano gli intervalli centrale, alto e basso dell'effetto.

Come è possibile apprendere in Figura 2, la porzione di immagine compresa tra le due righe esterne è l'area di applicazione del filtro graduato.

Figura 2. Area di applicazione del Filtro Graduato (click per ingrandire)

Area di applicazione del Filtro Graduato

Per estendere l'area dell'effetto, basterà trascinare le linee bianche esterne verso il bordo della foto, divaricando così lo spazio tra le due linee. Al contrario, per diminuire l'area di applicazione, basterà trascinare le linee bianche esterne verso la linea bianca centrale. Più le linee sono lontane, più la sfumatura dell'effetto è graduale e morbida.

Nel caso all'interno dell’area interessata ci sia una porzione della foto che non desideriamo venga compresa, è possibile aggiustarla attraverso lo strumento Pennello, visto nella lezione precedente. Intervenendo con lo strumento Pennello, possiamo modificare le maschere del filtro graduato utilizzando i controlli dello strumento.

Per accedere ai controlli del pennello dopo aver aggiunto una maschera, basterà selezionare l'opzione omonima accanto a Nuovo/Modifica. La maschera applicata alla fotografia con lo strumento Filtro Graduato può anche essere ruotata, ad esempio in posizione diagonale o verticale. Per farlo bisognerà selezionare il puntatore sulla linea bianca centrale fino a ottenere una freccia curva a due punte e, quindi, trascinare per ruotare la direzione dell'effetto.

È inoltre possibile applicare più di un filtro graduato alla stessa fotografia, come mostrato in Figura 3, dove oltre ad un filtro che aumenta l'esposizione per la porzione inferiore dello scatto (i girasoli), ne è stato aggiunto un altro che possa intensificare la porzione superiore (il cielo).

Figura 3. Aggiungere più filtri alla stessa foto (click per ingrandire)

Aggiungere più filtri alla stessa foto

Infine, per avere un'anteprima dell'area della maschera, quindi visualizzare l'alone rosso che viene evidenziato sia in Figura 2 che in Figura 3, bisognerà premere il tasto H, che mostra o nasconde il simbolo circolare e le guide del filtro graduato. Questo strumento, come detto in apertura, è davvero molto utile nelle foto panoramiche e, in generale, in tutti gli scatti che presentino un evidente differenza di luminosità nelle sue parti.


Ti consigliamo anche