Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Mappe

Tutte le istruzioni per usare le Mappe di Lightroom, così da geolocalizzare le proprie fotografie sulla cartografia targata Google.
Tutte le istruzioni per usare le Mappe di Lightroom, così da geolocalizzare le proprie fotografie sulla cartografia targata Google.
Link copiato negli appunti

Lightroom mette a disposizione un modulo che permette di geolocalizzare le nostre foto e di visualizzarle su una mappa Google. Il modulo Mappa è subito adiacente a quello denominato Sviluppo nella barra superiore, come illustrato in Figura 1.

Figura 1. Modulo Mappe (click per ingrandire)

Modulo Mappe

Per inserire le nostre foto sulla mappa vengono usate le coordinate GPS incorporate nel file delle immagini. Nel caso uno scatto non avesse le informazioni necessarie, perché la fotocamera usata non gestisce la geolocalizzazione, è possibile inserirle manualmente dalla schermata di Lightroom, attraverso il pannello a destra oppure tramite il campo di ricerca. Proprio per la sua natura, per utilizzare il modulo Mappa è necessario essere connessi a Internet.

Come inserire una foto sulla mappa

Se la nostra foto ha in memoria i metadati corrispondenti a latitudine e longitudine, basterà trascinarla nel punto preciso della mappa da dove è stata scattata. In caso contrario, se i metadati non sono a disposizione, bisognerà agire manualmente attraverso la ricerca dell'indirizzo e, quindi, trascinare la foto dall’area Provino (parte inferiore della schermata di Lightroom). Dopo aver trovato le coordinate sarà possibile salvarle: nella colonna a sinistra troviamo l’etichetta Posizioni Salvate, basterà selezionare il “+” per aggiungere una posizione, in questo modo possiamo abbinarla a una foto in maniera più veloce.

Come salvare una nuova posizione

Una volta che abbiamo selezionato il “+” dall’etichetta Posizioni Salvate, apparirà una finestra di dialogo Nuova Posizione: qui bisognerà specificare un nome da assegnare alla posizione e selezionare una cartella in cui salvarla. L'opzione Raggio consente di definire un raggio - espresso in piedi, miglia, metri o chilometri - dal centro dell’area visibile sulla mappa. Quest'area è compresa nella Posizione che stiamo salvando, come illustrato in Figura 2.

Figura 2. Salvataggio della posizione (click per ingrandire)

Salvataggio della posizione

Il check sull'opzione Privato determina il salvataggio o meno dei metadati quando esportiamo le foto da Lightroom: se l’opzione viene selezionata, in esportazione verranno cancellati tutti i metadati di posizione IPTC (standard di interscambio di informazioni), comprese le coordinate GPS (il sistema di posizionamento e navigazione satellitare civile), Sottolocalità, Città, Stato/Provincia, Paese e Codice paese ISO.

Un ultimo accenno sul modulo Mappa è rappresentato dalla visualizzazione filtrata degli scatti: l’area Provino è direttamente collegata alle opzioni del Filtro Posizione, situato nella parte superiore della nostra fotografia. È possibile visualizzare gli scatti attraverso le seguenti opzioni: Visibili sulla mappa, Con coordinate, Senza coordinate, Nessuno.

In questo modo è possibile essere sempre consapevoli e organizzati sullo stato dei nostri scatti, soprattutto quando il numero delle fotografie è molto alto. In Figura 3 vediamo un esempio di queste opzioni di visualizzazione.

Figura 3. Filtro degli Scatti (click per ingrandire)

Filtro degli Scatti

Sappiamo che abbiamo inserito solo due scatti con la stessa posizione, nonostante da area Provino vediamo la presenza di molte altre foto. È possibile continuare a inserire le foto sulla mappa, selezionandole dalla fascia provino e trascinandole come abbiamo fatto per le precedenti.


Ti consigliamo anche