Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Salvare un documento ed esportare Artboard

Le opzioni di Sketch per salvare un documento ed esportare una Artboard, così da rendere la grafica accessibile anche agli altri collaboratori.
Le opzioni di Sketch per salvare un documento ed esportare una Artboard, così da rendere la grafica accessibile anche agli altri collaboratori.
Link copiato negli appunti

Quando si lavora a un progetto, spesso capita che vi siano altre persone coinvolte, tanto che si rende necessaria la condivisione dei progressi fatti. Per quanto riguarda la grafica, di solito si usa esportare il lavoro in formati leggeri, nonché consultabili anche da chi non possiede un software specifico per aprire formati grafici.

Sketch permette di esportare facilmente il nostro lavoro, mettendo a disposizione tre modalità:

  • l’esportazione delle intere Artboard, ovvero ciascun foglio di lavoro;
  • l'esportazione dei livelli;
  • l'esportazione delle slice, ovvero intese come porzioni della grafica.

In questo lezione ci soffermeremo sulla prima opzione, l'esportazione delle Artboard.

Il primo passo da compiere sarà salvare i progressi fatti nel nostro documento. L'opzione di salvataggio, come in tutti i programmi in generale, si produce attraverso la voce Save del menu File, come mostrato in Figura 1.

Figura 1. Salvataggio del lavoro (click per ingrandire)

Salvataggio del lavoro

Innanzitutto sarà necessario cliccare sul nome dell'artboard, in modo da selezionare tutto il foglio con il suo contenuto grafico. Nella barra laterale del pannello Inspector, possiamo vedere un tasto Export che, una volta selezionato, mostrerà le opzioni di esportazione. Queste opzioni comprendono la dimensione (Size), il suffisso da applicare ai file che stiamo salvando e il formato del file stesso, come mostrato in Figura 2.

Figura 2. Opzioni d'esportazione di una Artboard (click per ingrandire)

Opzioni d'esportazione di una Artboard

La dimensione viene espressa come 1x, 2x e via dicendo, quindi in multipli della dimensione originale, per salvare un file anche più grande - o più piccolo - senza dover effettivamente cambiarne le dimensioni e, di solito, è un metodo usato quando si disegnano le icone destinate ai device Retina. Inoltre, è possibile anche definire la dimensione d'esportazione inserendo un numero seguito da "w" per la larghezza (width) o "h" per l’altezza (height).

Avendo assegnato la dimensione dell'Artboard proporzionalmente, è implicito che, modificando i valori di altezza o larghezza, il file che verrà esportato elaborerà la dimensione proporzionale in automatico. Ad esempio, se impostiamo la larghezza verrà impostata automaticamente l'altezza, e viceversa.

Tra le opzioni di formato d'esportazione troviamo PNG, JPG e TIFF, considerate immagini raster, oltre a PDF, EPS e SVG, considerati invece formati che supportano figure vettoriali.

È utile specificare anche che, cliccando l'icona "+" a fianco dell'Export, risulterà possibile aggiungere un ulteriore formato d'esportazione, come illustrato in Figura 3.

Figura 3. Aggiungere un formato d'esportazione (click per ingrandire)

Aggiungere un formato d'esportazione

In questo modo, possiamo salvare il lavoro in diversi formati, ad esempio a 1x (ovvero a dimensione originale) e 2x (quindi al doppio della dimensione). Per eliminare uno dei due formati basterà cliccare l'icona a forma di "x" correlata. A questo punto possiamo utilizzare il tasto Export in alto a destra, che aprirà una finestra di dialogo pronta a suggerire quali elementi si possano selezionare e salvare.

In alternativa, possiamo utilizzare il tasto in basso, che apre direttamente il browser o la gestione risorse, permettendoci di scegliere la cartella in cui salvare il lavoro, come riportato in Figura 4.

Figura 4. Salvare i file preparati per l'esportazione (click per ingrandire)

Salvare i file preparati per l'esportazione

Nella prossima lezione, vedremo come Sketch permetta l'esportazione anche di elementi più piccoli, ad esempio i livelli e le slice, ovvero porzioni della grafica.


Ti consigliamo anche