Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Selezione e ridimensionamento oggetti

Le modalità per selezionare e ridimensionare oggetti in Sketch, per risultati veloci o, in alternativa, più precidi ed omogenei.
Le modalità per selezionare e ridimensionare oggetti in Sketch, per risultati veloci o, in alternativa, più precidi ed omogenei.
Link copiato negli appunti

In questa lezione vedremo come selezionare facilmente un oggetto sul foglio di lavoro. Inoltre, scopriremo due metodi differenti per modificare le dimensioni degli oggetti stessi.

Selezionare un oggetto

Per selezionare un oggetto in Sketch possiamo agire direttamente sul foglio di lavoro e cliccare su una forma, oppure individuare il livello che la contiene cliccando sul layer stesso. La differenza principale riguarda la natura dell'oggetto, ovvero se si tratti di una singola e semplice forma geometrica oppure del risultato di diversi oggetti raggruppati. Nel secondo caso, diventerà molto più complesso riuscire a individuare e selezionare la forma.

Come possiamo vedere in Figura 1, l’oggetto che desideriamo selezionare è l'icona della lente di ingrandimento. Tuttavia, quando clicchiamo su di essa, poiché risulta raggruppata in altri livelli, si nota come vengano selezionati tutti quei layer che compongono l'intero campo di ricerca.

Figura 1. Tentativo di selezione di un oggetto raggruppato (click per ingrandire)

Tentativo di selezione di un oggetto raggruppato

I metodi per selezionare il singolo livello sono due. Il primo prevede di cliccare continuamente sull'oggetto, fino a che il gruppo stesso non verrà spacchettato e si potrà arrivare alla forma desiderata. Il secondo, più veloce, consiste nell'attivare la modalità Click Trough When Selecting: abiliterà un'evidenziazione dei singoli oggetti, permettendone una selezione più diretta.

Ridimensionare un oggetto

Sketch garantisce due modalità di ridimensionamento, definite dal risultato che ci si attende per l'oggetto. Apriamo un nuovo documento e disegniamo un cerchio, utilizzando lo strumento ellisse. Per spiegare i differenti effetti che il ridimensionamento ha sull'oggetto stesso, assegnamo alla alla traccia di questo cerchio un colore più visibile - ad esempio blu scuro - e aumentiamone lo spessore. Applichiamo anche un colore di riempimento differente da quello di default, ad esempio azzurro.

Ora, se selezioniamo il cerchio e ne trasciniamo una maniglia per aumentarne del doppio la dimensione, ci accorgiamo che la traccia non si sia ingrandita: è rimasta di spessore 3 px come impostato in precedenza, così come evidente in Figura 2.

Figura 2. Ingrandire un oggetto agendo sugli angoli (click per ingrandire)

Ingrandire un oggetto agendo sugli angoli

Se desideriamo modificare non solo le dimensioni dell'oggetto, ma anche le sue proprietà quali traccia, ombre o effetti, bisognerà selezionare lo strumento Scale e impostare nella finestra di dialogo le nuove dimensioni.

Inserendo come percentuale di ingrandimento il valore 200%, vedremo che il risultato sarà un cerchio grande il doppio dell'originale: a differenza del primo metodo, sono aumentate di conseguenza le proprietà dell'oggetto, come mostrato in Figura 3.

Figura 3. Scalare le dimensioni di un oggetto (click per ingrandire)

Scalare le dimensioni di un oggetto

Perché sia importante capire la differenza tra questi due metodi di ridimensionamento è evidente in Figura 4, dove abbiamo ingrandito un pulsante a cui sono applicati vari effetti, una sfumatura e un'ombra tra gli altri. Possiamo vedere come, nel metodo a trascinamento, questi effetti non si siano estesi di pari passo con l'oggetto, mentre impiegando il comando Scale il risultato è più omogeneo.

Figura 4. Applicazione avanzata delle modalità d'ingrandimento (click per ingrandire)

Applicazione avanzata delle modalità d'ingrandimento


Ti consigliamo anche