Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Strutture di controllo

Introduzione e spiegazione delle strutture di controllo.
Introduzione e spiegazione delle strutture di controllo.
Link copiato negli appunti

Come sempre, prima di mostrare la sintassi Asp, vediamo in linea teorica ciò che metteremo in pratica. Prima di tutto dobbiamo definire cosa si intende per "struttura di controllo" indipendentemente dal linguaggio di programmazione o scripting. Per poterlo capire meglio, riprendiamo la definizione di script usata in precedenza: "Per script si intende una porzione di codice definita intelligente che è in grado di svolgere operazioni in modo autonomo".

L'idea è quella di rendere il nostro script capace di eseguire una serie di operazioni per un numero determinato di volte oppure di saper valutare delle condizioni. Per rendere meglio il concetto, proviamo a pensare ad un bambino piccolo a cui insegniamo i numeri e a quando imparerà a contare da 1 a 10. L'idea di imparare a contare è coadiuvata da quella di poter scegliere l'intervallo in cui contare, il ché pone condizioni sull'inizio e la fine della conta.

Dopo questa breve introduzione, esaminiamo i tipi di logica che servono per realizzare le strutture di controllo e ciò che si può ottenere con esse.

Tipo Logica Spiegazione
Condizionale Questo tipo di logica prevede che si prenda una decisione in base a circostanze interne allo script. Come risposta a questa logica avremo: TRUE oppure FALSE. Se la condizione da valutare risulta verificata, avremo TRUE come risultato, in caso contrario FALSE. L'istruzione che determina la condizione viene eseguita una sola volta. In base al risultato della condizione, lo script prende strade diverse.
Ciclica Anche in questo tipo di logica vi è una condizione da valutare. A differenza della logica precedente questa condizione può venir valutata diverse volte senza poter prevedere in anticipo quante. Per esser più precisi, in tutti i costrutti non potremo sapere esattamente quante volte verrà valutata.
Ramificata Questo tipo di logica si può definire "asociale" rispetto alle altre due precedenti in quanto interrompe il "lavoro" in esecuzione per incominciarne subito un altro e poi ritornare al lavoro originario.

Dopo aver visto uno specchietto riassuntivo dei tre diversi tipi di logiche che compongono l'Active Server Page, vedremo nelle prossime pagine come si compone il loro codice, quali sono le loro caratteristiche e condizioni per esser eseguite correttamente e capirne il loro funzionamento tramite esempi semplici ed efficaci.


Ti consigliamo anche