Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 45 di 59
  • livello principiante
Indice lezioni

Trasformazioni

Applicare traslazioni e rotazioni ad oggetti vettoriali e altri elementi
Applicare traslazioni e rotazioni ad oggetti vettoriali e altri elementi
Link copiato negli appunti

Silverlight offre la possibilità di applicare trasformazioni, come rotazioni e traslazioni, ad ogni elemento dell'interfaccia utente. Grazie ad esse possiamo modificare la dimensione e/o la posizione di un elemento senza cambiare le sue coordinate. La seguente tabella mostra tutte le trasformazioni disponibili.

.

Trasformazione Descrizione
RotateTransform Ruota un elemento in base al valore specificato per la proprietà Angle
ScaleTransform Ridimensiona un elemento in base ai valori specificati per le proprietà ScaleX e ScaleY
SkewTransform Inclina un elemento in base ai valori specificati per le proprietà AngleX e AngleY
TranslateTransform Trasla un elemento in base ai valori specificati per le proprietà X e Y
TransformGroup Raggruppa più oggetti Transform in uno
MatrixTransform Crea una trasformazione (matriciale) personalizzate in base ai valori specificati per l'oggetto Matrix

Per applicare una trasformazione basta utilizzare una delle classi che ereditano System.Windows.Media.Transform impostando le relative proprietà, per esempio possiamo utilizzare la classe RotateTransform per ruotare un rettangolo, come dimostrato nel seguente frammento di codice:

<Rectangle   Stroke="Black" Fill="Yellow"
           Canvas.Left="100" Canvas.Top="100">
</Rectangle>

<Rectangle   Stroke="Black" Fill="Green"
           Canvas.Left="100" Canvas.Top="100">
  
  <Rectangle.RenderTransform>
    <RotateTransform Angle="25" />
  </Rectangle.RenderTransform>
</Rectangle>
Figura 70. Esempi di rotazione
Esempi di rotazione

Tutte le trasformazioni si basano su un punto di origine, che per default è (0,0) ovvero l'angolo in alto a sinistra. Questo valore può essere modificato impostando la proprietà RenderTransformOrigin, la quale accetta un valore decimale che va da (0,0) a (1,1). Nel prossimo esempio applichiamo una serie di rotazioni progressive, utilizzando il centro dell'elemento come punto di origine e come angolo i valori 25, 50, 75 e 100. Parte del codice è stato omesso per brevità.

<Rectangle   Stroke="Black" Fill="Green"
           Canvas.Left="100" Canvas.Top="100">
</Rectangle>

<Rectangle   Stroke="Black" Fill="Green"
           Canvas.Left="100" Canvas.Top="100"
           RenderTransformOrigin="0.5,0.5">

  <Rectangle.RenderTransform>
    <RotateTransform Angle="25" />
  </Rectangle.RenderTransform>
</Rectangle>

<Rectangle ...>
  <Rectangle.RenderTransform>
    <RotateTransform Angle="50" />
  </Rectangle.RenderTransform>
</Rectangle>
... 
Figura 71. Rotazione su un punto centrale
Rotazione su un punto centrale

Applicare le trasformazioni

Come abbiamo detto, possiamo applicare le trasformazioni ad un controllo dell'interfaccia, come per esempio un Button. Quando utilizziamo un Layout Control che posiziona gli elementi in maniera relativa e sulla base della dimensione degli altri controlli dobbiamo stare attenti, altrimenti rischiamo di ottenere degli effetti indesiderati, come dimostrato nel seguente esempio dove applichiamo una rotazione ad un Button contenuto in uno StackPanel, insieme ad altri Button. Il risultato è che esso andrà a sovrapporsi o sarà sovrapposto dagli altri controlli.

<StackPanel x:Name="LayoutRoot" Background="Azure">

  <Button   Content="Cliccami" />
  <Button   Content="Cliccami"
          RenderTransformOrigin="0.5,0.5">

    <Button.RenderTransform>
      <RotateTransform Angle="25" />
    </Button.RenderTransform>
  </Button>
  
  <Button   Content="Cliccami" />
</StackPanel>
Figura 72. Rotazione su un punto centrale
Rotazione su un punto centrale

Un altro scenario in cui le trasformazioni vengono utilizzate è quello degli effetti e animazioni, per esempio possiamo creare un effetto "riflesso". Realizzare questo effetto non è difficile, basta posizionare lo stesso elemento grafico per due volte in un Layout Control, per esempio un immagine, e successivamente modificare l'aspetto del secondo elemento in modo da farlo sembrare un riflesso. Per farlo, ci serviamo di una trasformazione che ribalta l'immagine e di una maschera di opacità che la sfuma.

<Grid x:Name="LayoutRoot" Background="White" Margin="10">
  <Grid.RowDefinitions> <RowDefinition /> <RowDefinition /> </Grid.RowDefinitions>
  
  <Image Source="img1.jpg" />
  
  <Image Grid.Row="1" Source="img1.jpg"
         RenderTransformOrigin="0,0.4">
  
    <Image.RenderTransform>
      <ScaleTransform ScaleY="-0.75"></ScaleTransform>
    </Image.RenderTransform>
    
    <Image.OpacityMask>
      <LinearGradientBrush StartPoint="0,0" EndPoint="0,1">
        <GradientStop Offset="0" Color="Transparent"></GradientStop>
        <GradientStop Offset="1" Color="#44FFFFFF"></GradientStop>
      </LinearGradientBrush>
    </Image.OpacityMask>
  </Image>
</Grid>
Figura 73. Ottenere un effetto "riflesso"
Ottenere un effetto 'riflesso'

Il valore decimale negativo applicato alla proprietà ScaleY della trasformazione ScaleTransform ribalta e comprime l'immagine, mentre le coordinate impostate come origine della trasformazione permettono di mantenere la seconda immagine posizionata sotto alla prima anche dopo la trasformazione.


Ti consigliamo anche