Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Rendersi "non ricercabili"

Come evitare di comparire nei risultati delle ricerche che si eseguono in Facebook
Come evitare di comparire nei risultati delle ricerche che si eseguono in Facebook
Link copiato negli appunti

Oltre alle impostazioni di cui abbiamo già parlato nelle lezioni precedenti grazie alle quali è possibile rendere i nostri dati non reperibili nelle ricerche effettuate al di fuori di Facebook (per esempio con Google o Bing), possiamo intervenire in maniera dettagliata su chi può trovarci con il motore di ricerca interno di Facebook e quali dati siano ricercabili.

Nel menu Impostazioni clicchiamo come al solito sulla voce Impostazioni sulla privacy e, successivamente, sul link Ricerca all'interno della pagina. La prima impostazione da valutare è quella che limita la nostra reperibilità attraverso la selezione di una delle voci presente nel menu a tendina Visibilità nelle ricerche. Come per altre voci, anche in questo caso è possibile, grazie alla voce Customize, escludere o includere singole persone, abilitandole di fatto a trovarci da dentro Facebook.

Figura 5: Rendersi non ricercabili
Rendersi non ricercabili

La sezione inferiore della pagina prevede la regolazione di quali informazioni saranno rese disponibili a chi può rintracciare il nostro profilo a seguito di una ricerca. Due voci particolarmente significative di questo elenco sono quelle che riguardano i link per farsi aggiungere come amico o per essere contattato direttamente. Se non vogliamo renderci troppo facilmente disturbabili dagli sconosciuti, meglio deselezionare queste opzioni.

La combinazione dei filtri sulle persone che ci possono trovare e delle informazioni personali che, anche chi può rintracciarci, sarà abilitato a leggere conferisce un ottimo livello di controllo per la privacy.


Ti consigliamo anche