Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Utenti e Servizi

Come aggiungere e rimuovere utenti dal sistema e come gestire i servizi server
Come aggiungere e rimuovere utenti dal sistema e come gestire i servizi server
Link copiato negli appunti

Contrariamente a molte distribuzioni, in Ubuntu è molto semplice configurare gli utenti ed i servizi. Basta con complessi comandi dal terminale o con la rimozione a mano dei servizi, da oggi è possibile compiere queste operazioni semplicemente grazie a due programmi di amministrazione che Ubuntu mette a disposizione.

Aggiungere/rimuovere utenti

Cliccate sul menu Sistema, quindi Amministrazione e poi Utenti e Gruppi. Dopo aver inserito la propria password per ottenere i privilegi di amministrazione, apparirà una finestra di configurazione in cui potrete gestire gli utenti ed i gruppi.

Prima di procedere, è bene fare una piccola precisazione sugli utenti e sui gruppi. I sistemi Linux consentono l'accesso al sistema basato su credenziali di autenticazione, in pratica per poter "entrare" nel sistema si devono fornire un utente ed una password. Ogni utente fa parte di un gruppo e per ogni file o directory vengono impostati un utente ed un gruppo proprietari. Inoltre ad ogni file vengono associati dei permessi per l'utente, il gruppo e per "tutti gli altri". In questo modo ogni file presente sul computer è accessibile in lettura, scrittura e esecuzione a seconda dell'utente e dell'eventuale gruppo associato.

Un modo abbastanza pratico per calcolare i permessi è tenere presente che all'operazione di lettura è associato il valore 4, a quella di scrittura il valore 2 e a quella di esecuzione semplicemente 1. Ad esempio se ad un file vengono associati i permessi 664, significa che l'utente ed il gruppo proprietari possono leggere e scrivere i file, mentre "gli altri" possono solo leggerlo.

Figura 38: Gestione Utenti e Gruppi
2 - Gestione Utenti e Gruppi

Nella finestra di configurazione degli Utenti e dei Gruppi, la prima cosa che vedrete è la lista degli utenti presenti nel sistema. Selezionando un utente è possibile modificarne le proprietà, tra cui (cosa più importante) le priorità di accesso al sistema. Ad esempio, ad un utente può essere abilitata la possibilità di effettuare connessioni o di poter stampare in rete; ovviamente utenti con priorità minori sono indicati per l'utilizzo del sistema onde evitare alcune azioni tipiche. Analogamente utenti con un accesso alto, avranno accesso a molti aspetti del sistema.

Per i gruppi, come per gli utenti, viene mostrata una lista dei gruppi disponibili; molti dei gruppi sono "di sistema", nel senso che esistono per consentire ad alcune risorse l'accesso a particolari aspetti del sistema (tanto per citarne uno, il gruppo che può accedere ai dispositivi esterni come CD o DVD).

Quando si clicca su Aggiungi utente viene, quindi, creato un nuovo utente e, generalmente, un nuovo gruppo con lo stesso nome (è tipico, infatti, che venga creato un gruppo per ogni singolo utente). Ovviamente si può associare un utente con più gruppi, in modo da dargli maggiori priorità di accesso.

Gestire i Servizi

Così come per la gestione degli utenti, anche la gestione dei Servizi è accessibile da Sistema > Amministrazione. Dopo la consueta password per ottenere i privilegi di root, si aprirà la finestra di gestione.

Figura 39: I servizi
Gestione Servizi

Le impostazioni dei servizi sono abbastanza semplici da modificare. Viene, infatti, mostrata una lista dei servizi che vengono messi in esecuzione all'avvio, e tra questi si possono selezionare quelli che si intende disabilitare. Teoricamente è consigliabile disabilitare servizi analoghi, come ad esempio due tra Anacron, Atd e Cron che fungono tutti come Pianificatori di azioni, ovvero, in base alle impostazioni, eseguono dei task durante un preciso orario, giorno, mese o anno.


Ti consigliamo anche