Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Masterizzare un CD

Le funzioni di masterizzazioni in Ubuntu: la creazione di un disco audio e la creazione di un disco dati
Le funzioni di masterizzazioni in Ubuntu: la creazione di un disco audio e la creazione di un disco dati
Link copiato negli appunti

Uno degli amibiti in cui Ubuntu difficilmente teme confronti è la gestione di eventuali masterizzatori CD e DVD. Il merito va al kernel che negli ultimi anni supporta numerosi dispositivi di masterizzazione (sia CD che DVD, sia SCSI che EIDE), all'ottimo riconoscimento hardware di Ubuntu, ma soprattutto all'ultima versione di Gnome installata. Gnome, infatti, permette di gestire con naturalezza i dispositivi di scrittura su dischi ottici, integrando le funzionalità all'interno dell'ambiente, senza però troppo invadenza.

Per iniziare prendete un CD/DVD vergine ed inseritelo nel masterizzatore. La finestra che apparirà è molto semplice, potete decidere di creare un CD Audio, un CD Dati oppure di ignorare il supporto appena inserito (perché magari preferite utilizzare un'altra applicazione per effettuare la masterizzazione).

Figura 31: Crea nuovo Disco
1 - Crea nuovo Disco

Scegliendo di creare un CD Audio, si aprirà il programma Serpentine: aggiungete le tracce audio (sia Mp3 sia Wav) che volete facciano parte del CD Audio, modificate eventualmente il titolo e l'artista della canzone (informazioni che vengono visualizzati dai moderni impianti hi-fi) e tenete sotto controllo lo spazio occupato dalla canzone inserita e quello rimanente. Quando avete creato la vostra compilation, cliccate sull'icona Scrivi su disco per creare il vostro CD Audio.

La masterizzazione, invece, di un CD Dati è leggermente più complessa. Nella finestra che si aprirà, dovrete aggiungere le cartelle ed i file che volete vengano scritti sul CD; tuttavia dovete tenere presente che la cartella di creazione CD/DVD non conterrà (fino a quando non farete click su Scrivi su disco) le cartelle vere e proprie, ma piuttosto creerà un link dalla loro posizione. In questo modo potrete aggiungere e togliere file o cartelle da quella finestra senza dovervi preoccupare di cancellare qualcosa di reale.

Terminata la fase di inserimento dei dati che volete masterizzare, cliccate su Scrivi su disco, quindi procedete con la scelta del tipo di masterizzatore (se ne avete più di uno disponibile), il nome del disco e la velocità di scrittura (su alcuni modelli un po' datati, infatti, impostare la velocità massima può compromettere la scrittura del CD/DVD).

Figura 32: Parametri di scrittura
4 - Parametri di scrittura

Cliccando su Scrivi il sistema provvederà a raccogliere tutti i file e cartelle, a predisporli per la masterizzazione e a procedere alla masterizzazione stessa.

L'operazione può durare da pochi minuti a qualche decina di minuti, dipendenti dalla quantità dei dati da scrivere, dalla velocità di scrittura e dalla velocità del computer.

Gnome consente, inoltre, di masterizzare una ISO di un CD/DVD con estrema facilità. Basta navigare con il gestore di file all'interno della cartella in cui è presente il file ".iso", cliccare con il tasto destro sul file e poi su Scrivi su disco. La procedura è analoga alla creazione di un CD dati. Cliccate su Scrivi per iniziare la scrittura e dopo qualche decina di minuti, se l'operazione è andata a buon fine, vi verrà mostrato un messaggio di completamento dell'operazione.


Ti consigliamo anche