Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Un primo sguardo a Ubuntu

Scaricare, masterizzare e navigare il CD Lice di Ubuntu Linux prima dell'installazione
Scaricare, masterizzare e navigare il CD Lice di Ubuntu Linux prima dell'installazione
Link copiato negli appunti

Per poter avere un sistema Ubuntu completamente funzionante, la prima cosa da fare è ovviamente scaricare la distribuzione. Ubuntu è disponibile sul sito ufficiale in due versioni, una desktop ed una server, entrambe della dimensione di un solo CD. Per gli scopi di questa guida tratteremo ovviamente l'installazione e l'uso della versione desktop, mentre, per dovere di cronaca, avvertiamo che il sistema server non differisce poi molto (come installazione e gestione) da una classica "Debian Sarge".

L'immagine del CD di installazione della versione desktop deve essere, quindi, scaricato dal sito di Ubuntu (per comodità potete scaricare dal Mirror italiano), scegliendo correttamente il file per la vostra architettura hardware:

  • i386: se possedete un computer x86 a 32 bit; in pratica un qualsiasi computer Intel o AMD.
  • amd64: se possedete un computer con processore a 64 bit;
  • powerpc: se possede un computer apple con processore PowerPC (G3, G4 o G5);

Masterizzare il CD

Terminato il download del file ISO di Ubuntu (potreste impiegarci tra un'ora con un collegamento ADSL a diverse ore con collegamenti più lenti), dovrete masterizzarlo su un CD per poter installare la distribuzione. Per masterizzare un file ISO, non dovete "copiare" il file su CD, ma dovete seguire un'apposita procedura per scrivere il file immagine che esso rappresenta.

Con Nero Burning, il più famoso programma di masterizzazione per Windows, masterizzare l'immagine ISO del CD è molto semplice. Aprite il programma cliccando sull'apposita icona o, come accade con le ultime versioni, semplicemente inserendo il CD vergine nel masterizzatore.

Figura 2:  l'interfaccia di Nero Burning
1: Nero Burning

All'interno del programma selezionate, quindi, la voce di menu Masterizzatore e poi Scrivi Immagine, scegliete il file ISO che avete appena scaricato ed infine avviate la scrittura. A seconda della velocità del vostro masterizzatore e del vostro computer, l'operazione di scrittura potrebbe richiedere fino ad un'ora (generalmente 15 minuti). Terminata la scrittura, assicuratevi di apporre un'adeguata etichetta sul CD.

Il CD di Ubuntu ha una triplice funzionalità, contiene alcuni programmi utili per Windows, fornisce un'ambiente Live di Linux (come Knoppix) ed è installabile tramite apposito installer grafico.

L'Open-CD

Figura 3: Windows Open-CD
2: Windows Open-CD

Se siete degli utilizzatori di Windows, vi farà piacere sapere che il CD di installazione di Ubuntu contiene alcuni programmi open source per Windows, questo per rendere meno traumatico il passaggio a Linux e fornire uno strumento per diffondere la cultura open source. Basta inserire il CD nel lettore e dopo pochi secondi si aprirà una finestra che permette di installare i seguenti programmi:

  • Mozilla Firefox - Il famoso browser open source;
  • Mozilla Thunderbird - Il client di posta perfetto complemento di Firefox;
  • Gaim - Il sistema di messaggistica istantanea che permette di parlare con utenti ICQ, MSN, Yahoo e con IRC;
  • The Gimp - Il programma di grafica ormai leader su Linux;
  • AbiWord - Il leggero e funzionale Word Processor.

L'ambiente Live

Inserendo il CD appena masterizzato, riavviando il computer e selezionando come primo dispositivo di boot il CD, partirà l'avvio dal CD di Ubuntu. Tra le varie opzioni potete avviare un ambiente Linux completamente Live, il cui scopo principale è quello di farvi provare la distribuzione senza dover installare niente sul computer; l'ambiente Live, infatti, si carica completamente in memoria e non va a toccare i dati presenti nell'hard-disk.

Figura 3: Ubuntu Live CD
3: Ubuntu Live CD

Dopo qualche decina di secondi, in cui la schermata di avvio mostra le fasi del caricamento, verrà mostrato l'ambiente Live di Ubuntu. Ubuntu utilizza il famoso ambiente desktop GNOME, che permette di testare tutti i pregi della distribuzione senza installarla sul computer.

Ma l'ambiente Live potrebbe rivelarsi utile anche in altri casi: ad esempio se si bloccasse il sistema operativo, o nel caso si volesse lavorare su un computer "al volo". L'ambiente Live di Ubuntu permette di utilizzare tutti i maggiori applicativi, dalla suite da ufficio OpenOffice.org, al browser Mozilla Firefox, ai più svariati programmi per la multimedialità e la gestione del sistema.


Ti consigliamo anche