Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Il file di configurazione di Apache

Un primo sguardo al file testuale con il quale impostare tutte le opzioni di configurazione di Apache
Un primo sguardo al file testuale con il quale impostare tutte le opzioni di configurazione di Apache
Link copiato negli appunti

Ora che il webserver è attivo non ci resta che scoprire dove vadano collocate le pagine Web affinchè siano raggiungibili attraverso il browser; la directory (o cartella, in stile Windows) in cui questi file vanno inseriti e divengono reperibili è detta DocumentRoot

Se, come nel nostro esempio, Apache è stato installato in C:ProgrammiApache Group,  la DocumentRoot si trova in C:ProgrammiApache GroupApache2htdocs

Tra breve vedremo come sia possibile modificare a piacimento questo percorso, agendo sulla configurazione del Web Server. I parametri di configurazione di Apache sono tutti racchiusi in un file di testo, denominato httpd.conf, che è modificabile seguendo il percorso Start / Programmi / Apache HTTP Server 2.0.55 / Configure Apache Server / Edit the Apache httpd.conf Configuration File oppure, secondo il percorso del nostro esempio, accedendo direttamente alla directory C:ProgrammiApache GroupApache2conf.

Dopo aver fatto un backup di sicurezza dell'httpd.conf, possiamo iniziare ad esplorarlo  per apportare tutte le modifiche necessarie: ad un primo sguardo potrebbe apparire molto complicato, ma in realtà non è così: le righe precedute dal simbolo cancelletto (#) sono considerate dei commenti e vengono quindi ignorate, tutte le altre presentano una struttura comune del tipo Parametro -> Valore che nella sintasssi dell'httpd.conf diventa Parametro Valore ( separati da uno spazio) oppure Parametro Valore1, Valore2, ...

La prima cosa da fare è spostare la DocumentRoot in un percorso di più semplice accesso, come ad esempio C:www Creata la  directory non ci resta che indicare ad Apache che è in quel percorso che deve reperire i file per esaudire le richieste dei browser. Apriamo quindi il file http.conf secondo i due metodi descritti in precedenza e cerchiamo la direttiva corrispondente.

#
# DocumentRoot: The directory out of which you will serve your
# documents. By default, all requests are taken from this directory, but
# symbolic links and aliases may be used to point to other locations.
#

DocumentRoot "C:/Programmi/Apache Group/Apache2/htdocs"

Sostituiamo il nostro nuovo percorso

DocumentRoot "C:/www"

Da evidenziare il fatto che nell'httpd.conf sia sempre e comunque obbligatorio specificare i percorsi con lo slash (/) anzichè con il backslash () tipico di Windows.

Lo stesso percorso va poi sostituito anche più in basso, come risulta chiaro dai commenti esplicativi

#
# This should be changed to whatever you set DocumentRoot to.
#

<Directory "C:/Programmi/Apache Group/Apache2/htdocs">
    Options Indexes FollowSymLinks
    AllowOverride None
    Order allow,deny
    Allow from all
</Directory>

In questa direttiva vengono specificate alcune opzioni di default, valide per tutta la DocumentRoot e per i percorsi sottostanti, modifichiamo solo la prima riga

<Directory "C:/www">

Per il momento con il file httpd.conf abbiamo finito, anche se più avanti dovremo apportare altri cambiamenti. Per vedere applicate le modifiche e rendere effettiva la nuova DocumentRoot è necessario riavviare il Web Server dal già visto Apache Service Monitor (pulsante Restart), se non si verificano errori significa che possiamo passare alle prossime operazioni.


Ti consigliamo anche