Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Il pannello cPanel

Impariamo a conoscere le funzionalità offerte da cPanel, uno dei pannelli di gestione dei servizi di hosting più diffusi.
Impariamo a conoscere le funzionalità offerte da cPanel, uno dei pannelli di gestione dei servizi di hosting più diffusi.
Link copiato negli appunti

Il pannello tecnico cPanel viene offerto su hosting Linux ed è una delle soluzioni nate per dare la possibilità di accedere velocemente a tutti i servizi collegati alla gestione di domini e siti web in maniera integrata e coerente.

Per utilizzarlo, si inizia dal Pannello di gestione, ed in particolare dalla schermata dei Servizi (accessibile dal menu GESTISCI, alla voce Servizi). Si individua il servizio hosting da gestire e si seleziona il link Dettagli all’estrema destra.

A questo punto si avrà a disposizione la sequenza dei domini disponibili, e sulla destra si dovrà selezionare la voce Pannello tecnico dal menu Strumenti, come mostrato nella figura seguente.

Una volta caricato, il pannello apparirà come nell’immagine che segue:

Il pannello cPanel offre una serie di funzionalità, ognuna delle quali permette la gestione di uno specifico aspetto delle attività di hosting. Tali servizi sono suddivisi in categorie, per poterli individuare più rapidamente. Abbiamo ad esempio:

  • la sezione File, che raggruppa le funzionalità che permettono la gestione degli spazi disco, dei file e dell’accesso mediante protocollo FTP (File Transfer Protocol);
  • la sezione Jetbackup, dedicata ai backup sia di file sia di database ed offre il necessario anche per gestire gli account per l’accesso;
  • la sezione Database contiene phpMyAdmin, l’interfaccia web più utilizzata per la gestione di database MySQL, ma anche sotto pannelli per la gestione dei database stessi;
  • nella sezione Domini c’è tutto il necessario per la gestione di domini web e la definizione di loro sottodomini, estremamente fondamentale nell’organizzazione di progetti;
  • Metriche è la sezione che raccoglie strumenti per la gestione del sito Internet non solo come prodotto tecnico ma anche come strumento di business in generale. Contempla infatti tutto ciò che verte sulla misurazione delle prestazioni, la registrazione di errori e la consultazione di statistiche.

Oltre a queste funzioni principali, cPanel contiene anche molti altri elementi dedicati a personalizzazione e sicurezza.

Gestione delle utenze

cPanel integra una sezione per la gestione degli utenti che permette di controllare correttamente tutti gli accessi. Questa sezione è raggiungibile da un’icona presente nel menu verticale di sinistra, come evidenziato nell’immagine seguente:

Cliccando sull’icona, si apre una scheda che permette di visualizzare gli utenti già registrati a sistema e di creare una nuova utenza per l’accesso premendo il pulsante Aggiungi utente. Per il profilo da inizializzare verrà chiesto obbligatoriamente un nome utente ed una password. Quest’ultima potrà liberamente essere scelta, ma è importante che rispecchi i canoni di sicurezza imposti dalla piattaforma. Per tale motivo, nella sua definizione, si potrà richiedere l’aiuto di cPanel mediante il pulsante Genera.

La parola chiave così generata avrà tutti i requisiti per essere accettata nonché la massima forza a livello di sicurezza.

Opzionalmente, per il nuovo utente, si potrà specificare nome completo, dominio, abilitazione a FTP e quote disco assegnate, nonché nome della cartella di accesso.

La configurazione di un accesso FTP è di fondamentale importanza per le funzioni dell’hosting, in quanto permette la pubblicazione di contenuti. Il pannello cPanel offre comode modalità per accedervi sebbene, come vedremo nel seguito della guida, non sarà l’unico modo per lavorare ad un sito web. Facciamo subito un esempio.

Esempio pratico: caricamento di una pagina HTML via FTP

Supponiamo di aver creato l’utente bianchialdo con accesso FTP, e che la cartella di residenza dei suoi file preimpostata dal pannello sia public_html/bianchialdo. Tale accesso FTP sarà da subito associato al dominio su cui stiamo lavorando che supponiamo essere mio-dominio-che-non-esiste.it.

A questo punto, sapremo che il nuovo utente avrà accesso via FTP mediante lo username bianchialdo@mio-dominio-che-non-esiste.it. Potremo tuttavia recuperare un set completo di informazioni sul suo conto tornando all’interfaccia principale di cPanel – quella visibile alla prima figura di questa lezione – accedendo al servizio Account FTP. Scorrendo l’interfaccia che ci viene proposta, troveremo questo nuovo utente tra gli accessi FTP del sistema. Qui, ad ogni utente viene mostrato il link Configura client FTP, con cui otterremo le seguenti informazioni:

  • nome utente FTP (nel nostro esempio sarebbe bianchialdo@mio-dominio-che-non-esiste.it);
  • nome del server FTP, che somiglierà a qualcosa tipo <nome dominio> (ad esempio, ftp.mio-dominio-che-non-esiste.it);
  • porta TCP di accesso per FTPS e FTP che di default è la 21.

Con queste credenziali, potremo utilizzare uno dei vari client FTP esistenti – noi abbiamo usato FileZilla, ma ne esistono molti altri – per accedere sin da subito allo spazio web messo a nostra disposizione sul dominio per caricare i file di cui abbiamo bisogno.

Se procediamo all’upload, supponiamo, del file tabella.html questa verrà caricata nella cartella del nostro utente (public_html/bianchialdo) e sarà accessibile di default all’indirizzo mio-dominio-che-non-esiste.it/bianchialdo. In altre parole, via web accederemo alla stessa cartella da noi scelta, senza l’indicazione del percorso public_html.


Ti consigliamo anche