Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Punta setole

Uno strumento eccezionale per i pittori più esigenti
Uno strumento eccezionale per i pittori più esigenti
Link copiato negli appunti

Photoshop CS5 offre un nuovo set di pennelli avanzati, per coprire tutte le necessità dei pittori più esigenti. Grazie al nuovo set di pittura, infatti, sarà possibile regolare a piacere la forma dei nostri pennelli, modificandone la punta e le setole e, non ultimo, ottenendo un effetto realistico di disegno grazie all'integrazione con le tecnologie OpenGL. Photoshop CS5 è ora in grado di riconoscere addirittura l'inclinazione del pennello sulla tavola, a patto che l'utilizzo della funzione sia associata ad una tavoletta grafica. Vediamo, perciò, come avvalerci di questi nuovi tool.

Regoliamo le impostazioni del pennello

Per accedere al nuovo set di pennelli di Photoshop CS5, basta selezionare lo Strumento Pennello e procedere nella scelta del tratto preferito come di consueto. In lista troveremo dei nuovi pennelli, contrassegnati da specifiche icone che rappresentano la forma della punta che andremo a utilizzare (Figura 1). Una volta selezionato il pennello preferito, nella colonna di sinistra del software troveremo tutte le opzioni avanzate per la punta prescelta (Figura 2).

Figura 1
Pennelli predefiniti
Figura 2
Impostazioni avanzate dei pennelli

Dal box mostrato in Figura 2, potremo procedere modificando a piacere la forma del nostro pennello, regolarne la pressione sul foglio, l'intensità e l'angolo della pennellata. Queste opzioni si dimostrano particolarmente potenti e, per questo motivo, sarà possibile creare le più svariate combinazioni così da trovare il pennello più adeguato per la nostra composizione. Le funzioni più interessanti si trovano nel riquadro Qualità setole, vediamo nel dettaglio gli effetti di ogni singola opzione:

  • Forma: permette di stabilire la tipologia generale della sagoma del nostro pennello, dal menu a tendina è possibile scegliere tra diversi preset, in questo caso è stata selezionata la punta Tonda non affilata;
  • Setole: tramite questo slider è possibile aumetare o diminuire il numero totale di setole del pennello, potremo poi verificare il loro tratto dall'apposita finestra di preview;
  • Lunghezza: con questo comando si imposta la lunghezza del pennello e, di conseguenza, del tratto. Questa lunghezza dipende anche dal livello di inclinazione del pennello sul foglio: più la pennellata è obliqua, maggiore sarà il tratto sul foglio;
  • Spessore: indica la larghezza del pennello e del tratto: più alto è lo spessore, più intenso sarà il segno del pennello sul layout;
  • Rigidità: questo slider imposta la morbidezza del pennello sul foglio: maggiore è la rigidità, meno le setole si piegheranno durante la pennellata;
  • Angolo: questa opzione risulta particolarmente utile quando si dipinge con il mouse, visto che l'angolo e l'inclinazione tramite tavoletta grafica vengono rilevati automaticamente. Indica il livello di inclinazione del pennello sul foglio.

Un'innovazione sicuramente interessante, oltre alle opzioni appena viste, è l'integrazione con la tecnologia OpenGL. Grazie a queste librerie grafiche, utilizzando i nuovi tool di pittura apparirà a schermo un rendering in real time del pennello (Figura 3), che mostrerà i movimenti e l'orientamento della punta durante l'uso. Questa funzione risulta particolarmente utile per calibrare l'orientamento del tratto sul nostro layout.

Figura 3
Rendering OpenGL del pennello

A questo punto, non ci resta che testare questi nuovi tool sul layout. Tracciamo una linea utilizzando i preset di default e, dal pannello precedentemente analizzato, proviamo a modificarne alcune opzioni (Figura 4). Appaiono subito evidenti le potenzialità di personalizzazione di questi pennelli, in grado di realizzare combinazioni sempre nuove. Nella Figura 5 abbiamo messo a confronto i due tratti: in azzurro la linea tracciata con le opzioni di default, in rosso quella modificata.

Figura 4
Opzioni personali del pennello
Figura 5
Confronto dei tratti

Proviamo ora a far lo stesso con un altro pennello, dalla forma Piatta e appuntita. In Figura 6 troviamo le opzioni di default, in Figura 7 quelle modificate.

Figura 6
Opzioni di default del pennello
Figura 7
Opzioni personali del pennello

Modificata a piacere la Punta setola, possiamo procedere nuovamente al confronto fra le due: come nel caso precedente, in azzurro abbiamo la combinazione di default, in rosso quella personalizzata (Figura 8).

Figura 8
Confronto dei tratti

Conclusioni

Le nuove opzioni Punta setola di Photoshop CS5 garantiscono un controllo totale sui pennelli, soprattutto per chi utilizza il software Adobe non solo per operazioni di fotoritocco. Grazie a questo nuovo set di strumenti, Photoshop arricchisce le proprie caratteristiche di pittura, decisamente carenti nelle versioni precedenti. La possibilità di personalizzare completamente le setole del pennello e, non ultimo, il rendering dell'orientamento dello stesso sul foglio, facilitano notevolmente le operazioni di disegno conferendo veridicità alla pennellata. Grazie agli strumenti Punta setole, in definitiva, la pittura digitale in Photoshop CS5 non avrà nulla da invidiare alle classiche composizioni su tela.


Ti consigliamo anche