Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 29 di 45
  • livello principiante
Indice lezioni

La gestione degli errori

Gestire le eccezioni in Ruby e verificare la presenza di errori nel codice: i metodi rescue ed ensure
Gestire le eccezioni in Ruby e verificare la presenza di errori nel codice: i metodi rescue ed ensure
Link copiato negli appunti

Dopo aver visto come si sollevano le eccezioni diamo uno sguardo alla loro gestione attraverso rescue ed ensure. Supponiamo di aver scritto una applicazione che si comporta in modo diverso a seconda che esista o meno una determinata libreria. Vogliamo dunque intercettare un'eventuale eccezione LoadError e comportarci di conseguenza. Per catturare le eccezioni scriviamo il tutto in un blocco begin/end, ad esempio:

begin
  require 'gmailer'
  GMAIL_SUPPORTED = true
rescue LoadError
  GMAIL_SUPPORTED = false
end

in questo modo impostiamo la costante GMAIL_SUPPORTED in base alla disponibilità della libreria gmailer. È possibile anche indicare più clausole rescue all'interno dello stesso blocco, mentre se non si indica nessun argomento rescue intercetterà tutti gli errori che discendono da StandardError. Per recuperare il valore dell'eccezione va utilizzata questa sintassi:

begin
  require 'gmailer'
  GMAIL_SUPPORTED = true
rescue LoadError => error
  puts "L'errore è: #{error}"
  GMAIL_SUPPORTED = false
end

e in caso di eccezione LoadError vedremo sullo schermo la scritta "L'errore è: no such file to load -- gmailer". All'interno del corpo di rescue si può inserire un'istruzione retry con la funzione di rieseguire il blocco dall'inizio, ovviamente prima di retry vanno eseguite delle istruzioni atte a risolvere il problema riscontrato. Infine c'è la clausola ensure utile quando si devono eseguire delle operazioni all'uscita da un blocco begin/end. Un classico esempio è quello della gestione dei file:

file = File.open("test.txt")
begin
    # operazioni varie sul file 
rescue
    # gestione degli errori 
ensure
    file.close unless file.nil?
end

Nel blocco principale vengono eseguite le normali operazioni sul file aperto, poi c'è il blocco rescue per la gestione degli errori e infine nel blocco ensure ci sono le istruzioni per chiudere il file. In questo modo siamo sicuri che all'uscita dal blocco il file verrà chiuso.

Oltre che all'interno dei blocchi begin/end, è possibile gestire le eccezioni anche all'interno dei normali metodi, il cui corpo è implicitamente un blocco begin/end:

def nome_metodo
  # istruzioni varie
rescue
  # gestione degli errori
end


Ti consigliamo anche