Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Progetti per Web Application

Come è evoluto il concetto di applicazione Web: i modelli proposti
Come è evoluto il concetto di applicazione Web: i modelli proposti
Link copiato negli appunti

L'add-in di Visual Studio detto "Web Application Projects" è stato creato subito dopo l'uscita della versione 2005 dell'IDE (e poi aggiunto al service pack 1 del prodotto), per dare un'alternativa di compilazione e pubblicazione di siti Web agli sviluppatori che venivano dalle vecchie versioni.

La semantica di compilazione di un sito Web, attraverso questo add-in, risulta infatti la stessa di Visual Studio .NET 2003; tale modello di compilazione vede l'accorpamento di tutto il codice presente nelle classi di code-behind di ogni pagina e delle classi presenti nella directory App_Code, all'interno di un unico assembly.

Questa funzionalità è stata inserita anche in Visual Studio 2008 e migliorata per supportare tutte le nuove feature di ASP.NET 3.5; in fase di creazione di un nuovo progetto Web è possibile infatti scegliere i due nuovi tipi di template visti precedentemente:

  • ASP.NET Web Application
  • ASP.NET Web Service Application

che sostituiscono rispettivamente i template "ASP.NET Web Site" e "ASP.NET Web Service", della versione precedente, basati sul modello di compilazione a run-time creato con ASP.NET 2.0. Questi ultimi template, e quindi questo modello di compilazione, sono comunque presenti all'interno dell'IDE scegliendo di creare un nuovo "Web Site" e non un nuovo "Project".

Figura 1. Selezione del tipo di progetto
Selezione del tipo di progetto

Se abbiamo deciso quindi di creare un sito Web basato sul "Web Application Project", tutta la logica di programmazione sarà compilata in un unico assembly, posto sotto la directory /bin dell'applicazione. In questo modo viene completamente sostituito il modello di compilazione attuale di ASP.NET, che era basato completamente sulla generazione a run-time delle classi di code-behind delle pagine web e delle logiche inserite all'interno della directory App_Code.

Così facendo abbiamo innanzitutto un certo controllo sui nomi degli assembly, possiamo poi utilizzare classi poste in assembly separati per contenere il codice di code-behind delle pagine del sito, possiamo aggiungere operazioni di pre e post compilazione all'interno di Visual Studio .NET 2008 e costruire applicazioni Web che contengano più sotto-progetti Web.

Questa modifica è stata il frutto dell'ascolto di numerosissimi feedback da parte della community di sviluppatori .NET, che continuano a preferire la generazione di un unico assembly a fronte invece della compilazione di più assembly differenti creati in automatico dall'utility di pubblicazione dei siti di Visual Studio 2005.


Ti consigliamo anche