Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Nuove feature per il deployment

Le novità introdotte per gli strumenti di installazione e distribuzione delle applicazioni
Le novità introdotte per gli strumenti di installazione e distribuzione delle applicazioni
Link copiato negli appunti

La tecnica di deployment delle applicazioni detta ClickOnce permette di creare le strutture necessarie all'installazione e distribuzione di applicazioni desktop. Tale tecnica, già presente nella precedente versione dell'IDE, è stato notevolmente migliorata in Visual Studio 2008 attraverso l'aggiunta di nuove caratteristiche di base.

Ora possiamo decidere se e come l'applicazione dovrà controllare la presenza di aggiornamenti: possiamo impostare il controlllo in fase di setup o a intervalli regolari, oppure utilizzare la classe ApplicationDeployment (namespace System.Deployment.Application) per far scattare il controllo allo scatenarsi di particolari eventi o in base al tempo segnato da un timer. Tale classe espone metodi per effettuare richieste al server sia in maniera sincrona che asincrona.

È stato abilitato il deployment di applicazioni da differenti locazioni della rete senza dover cambiare il manifest dell'applicazione o senza effettuarne il re-signing. Questa funzionalità risulta perfetta per distribuire gli aggiornamenti, soprattutto per chi sviluppa software di terze parti, in quanto permette la firma sull'applicazione con le informazioni del cliente finale.

Nuova è anche la possibilità di effettuare il deployment con ClickOnce di applicazioni Web WPF (XBAPs, XAML Browser Applications) attraverso una semplice interfaccia che permette di specificare tutti i valori di configurazione della propria applicazione, con particolare riguardo per le impostazioni sulla sicurezza.

Aggiunto il supporto completo a Windows Vista: è possibile creare il manifest per la propria applicazione sotto il controllo dello User Account Control (UAC) e la generazione dei meccanismi di installazione per applicazioni basate su VSTO (Visual Studio Tools for Office), come add-in per Word, Excel, PowerPoint o Outlook.

Importantissima è sicuramente l'eliminazione dell'attributo deploymentProvider dal manifest delle applicazioni da installare, in modo tale da effettuare il deployment di applicazioni ClickOnce sia per un utilizzo on-line che off-line. Il vincolo in questo scenario è quello di non poter modificare la locazione dell'installazione durante eventuali aggiornamenti dell'applicazione.

Infine è stato aggiornato il meccanismo con cui ClickOnce è in grado di cambiare la locazione per il deployment dell'applicazione e di far scadere il relativo certificato.

In tutto ciò, il tool Mage.exe, utilizzato per generare il manifest per applicazioni ClickOnce è stato modificato ed aggiornato alla versione 3.5 del .NET Framework.


Ti consigliamo anche