Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

I tipi di dato - I

Le tipologie dei dati in PHP: Integer, Float, Strings, numeri interi, numeri a virgola mobile e stringhe
Le tipologie dei dati in PHP: Integer, Float, Strings, numeri interi, numeri a virgola mobile e stringhe
Link copiato negli appunti

Il PHP supporta diversi tipi di dati, che non devono essere impostate dal programmatore ma sono automaticamente assunte dal motore a meno che il programmatore stesso ne forzi il tipo attraverso apposite funzioni quali settype (pratica comunque sconsigliata, conviene modificare il valore piuttosto che il tipo di dato di una variabile). I dati possono essere:

  • Integer
  • Float
  • String
  • Array
  • Object
  • Resource

Vediamoli uno ad uno

Integer

Gli Integers, o interi, possono assumere diversi valori numerici esprimibili in differenti notazioni.

$a = 18; # decimale
$a = -18; # decimale negativo
$a = 022; # notazione ottale; equivalente a 18 decimale
$a = 0x12; # notazione esadecimale, equivalente a 18 decimale

Probabilmente, almeno per iniziare, utilizzerete soprattutto i numeri decimali, ma sappiate che il linguaggio accetta anche altre notazioni rispetto a quella decimale.

Float

Questo tipo di dati sono semplicemente i numeri in virgola mobile, ad esempio 9.876; la sintassi per utilizzarli è anche qui alquanto semplice:

$a = 9.876;
$a = 9.87e6;

Come vedete PHP accetta anche la notazione esponenziale.

Strings

Sulle stringhe c'è molto più da dire rispetto ai tipi di dati precedenti. La sintassi di base per le stringhe è:

$string = "Io sono una stringa";

Se vengono utilizzate le virgolette (""), il contenuto della stringa viene espanso (o, tecnicamente, "interpolato") , come nell'esempio successivo:

$num = 10;
$string = "Il numero è $num";

che visualizzerà "Il numero è 10". Come in tutti i linguaggi, comunque, anche con il PHP ci sono i caratteri speciali che vanno fatti precedere da un simbolo di escape; ad esempio, provate il seguente esempio:

$num = 10;
$string = "Il numero è "$num"";

Chi pensa che l'output di tale codice sia 'Il numero è "10"' si sbaglia: a parte il fatto che, così come è scritto, lo script darebbe un errore di compilazione, le virgolette sono caratteri speciali, ma non per questo non è permesso utilizzarle; la sintassi corretta per il comando riportato sopra è:

$num = 10;
$string = "Il numero è "$num"";

Altri caratteri speciali sono:

n -> newline
r -> carriage return
t -> tabulazione
\ -> backslash
$ -> simbolo del dollaro

L'alternativa ai caratteri di escape, quando non ci siano contenuti da espandere, sono gli apici (''); ad esempio:

$string = '$ è il simbolo del dollaro';

visualizzerà proprio ciò che è contenuto fra gli apici. Attenzione a non cadere nel più consueto degli errori:

$num = 10;
$string = 'Il numero è $num';

che non visualizzerà "Il numero è 10" bensì "Il numero è $num". Quindi possiamo affermare che, con gli apici, il contenuto della stringa viene riportato letteralmente, ossia com'è effettivamente scritto al suo interno.

Una sintassi alternativa per la definizione delle stringhe ormai quasi caduta in disuso è la sintassi HEREDOC:

$string = <<<EOT
Questa è una stringa
multilinea
e fatta utilizzando la sintassi
HEREDOC
EOT;

Questa sintassi presuppone l'utilizzo di un separatore di inizio e fine stringa. Preceduto da <<< e chiuso utilizzando il punto e virgola. Può essere utilizzato un separatore qualsiasi formato da caratteri, ma è convenzione utilizzare EOT.


Ti consigliamo anche