Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

JAllaire Jrun per win95/98

Il primo programma server che esaminiamo è Jrun della Allaire: istruzioni per la configurazione
Il primo programma server che esaminiamo è Jrun della Allaire: istruzioni per la configurazione
Link copiato negli appunti

Configurazione del server
Negli ultimi mesi, la tecnologia JSP sta prendendo sempre più piede anche in applicazioni di livello medio. Per far fronte a questa diffusione, i produttori di server-web si stanno sempre più impegnando a sviluppare piattaforme software sempre più potenti e affidabili. Se meno di un anno fa chi voleva sviluppare una pagina JSP si trovava ad affrontare installazioni e configurazioni davvero ardue anche per persone competenti, oggi si può scegliere tra decine di soluzioni per ogni tipo di utenza.

Sul sito della Sun, nella sezione JSP è possibile prendere visione della lista di tutti i prodotti che supportano la tecnologia di Sun per i Servlet e le JSP.
All'indirizzo http://java.sun.com/products/jsp/index.html, Home Page del sito Sun per JSP, cliccando su "Indistry Momentum" si ottiene la lista dei server e dei programmi di sviluppo per JSP.
Quelli scelti dal sottoscritto sono Jrun 3.0 di Allaire per Windows 95/98 e Tomcat di Apache per sistemi unix o windows NT/2000.

Da sottolineare che qualsiasi sia la vostra scelta, sul computer deve essere necessariamente installato il Jdk1.1 o successivo.

Windows 95/98: Allaire Jrun 3.0
Il prodotto in versione di valutazione (di 30 giorni) va scaricato dal sito della Allaire, ora Macromedia (www.macromedia.com).

Una volta terminato il download (13 MByte circa) e installato, il server sarà già configurato e pronto per una prima prova.
I file .jsp vanno copiati nella directory x:programmiallairejrunserversdefault-app che è raggiungibile dal browser specificando indirizzo di local loop e numero di porta:
http://localhost:8180/. I file .class di eventuali bean realizzati per le pagine JSP vanno copiati nella directory WEB-INF/classes che contiene tutte le risorse collegate all'applicazione ma non disponibili agli utenti. Nella directory WEB-INF/jsp vanno archiviati i servlet e le classi di utilità, infine su WEB-INF/session i file di tipo immagine e genericamente tutti quelli collegati al codice html. Da notare che i servlet generati da motore jsp dalle nostre pagine, possono essere visionati nei file contenuti nella directory WEB-INF/jsp, aprendo con un programma di lettura di file di testo i file.java relativi al nostro codice jsp.
Per creare più applicazioni da far girare sul server è necessaria una configurazione, ma non entriamo nell'argomento visto il tempo limitato per la valutazione del prodotto.


Ti consigliamo anche