Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

JShell: come utilizzare metodi ed importare classi

Analizziamo le procedure per utilizzare i metodi ed importare le classi con la JShell di Java 9.
Analizziamo le procedure per utilizzare i metodi ed importare le classi con la JShell di Java 9.
Link copiato negli appunti

In questo capitolo concludiamo l'introduzione all'uso della JShell discutendo l'utilizzo di metodi e l'importazione di package.
Alcune volte infatti si ha l'esigenza di provare rapidamente l'implementazione di un metodo, all'interno di una classe che si sta realizzando,
per verificare da subito la correttezza di funzionamento su alcuni semplici casi di test.

Normalmente saremmo costretti ad inserirlo
all'interno di una classe, parzialmente implementata, istanziare oggetti di questa classe oppure utilizzare il riferimento di classe
se il metodo è statico, per un primo test di sviluppo. Si tratta di un'operazione che appesantisce il lavoro del programmatore che,
probabilmente, per non ritardare il proprio lavoro può scegliere di effettuare il test globale della classe più
in là nello sviluppo, abbandonando quindi l'idea di un primo rapido controllo.

La JShell è di aiuto consentendo di
testare metodi singoli senza ricorrere a classi ed oggetti. Supponiamo di dover sviluppare metodi per una o più classi
di un sistema per il calcolo numerico e di essere impegnati nella realizzazione di un metodo per la determinazione della potenza intera di un numero reale.
Chiamiamo pot() il metodo in questione e realizziamo preliminarmente un metodo per il suo test:

Figura 1. Metodo per il calcolo di una potenza.
Metodo per il calcolo di una potenza

Possiamo notare un aspetto interessante della JShell, il metodo viene creato con il commento di poter essere
invocato solo dopo la creazione del metodo pot() referenziato al suo interno. La JShell, inoltre, sottolinea in rosso
il metodo non definito. Proseguiamo con la definizione di pot():

Figura 2. Metodo per il calcolo di una potenza.
Metodo per il calcolo di una potenza

Come si può osservare dall'immagine, dopo la creazione del metodo per il calcolo
della potenza facciamo uso del comando /methods che consente di visualizzare
tutti i metodi disponibili nella JShell.

Possiamo ora testare il funzionamento del metodo:

Figura 3. Test metodo per il calcolo di una potenza.
Test metodo per il calcolo di una potenza

All'interno della JShell possiamo importare classi di altri package utilizzando il comando /classpath.
Supponiamo di voler testare una connessione al database noSQL MongoDB avendo quindi la necessità
di inserire nel classpath il file jar del driver, e di istanziare quindi la classe client di collegamento:

Figura 4. Importazione package.
Importazione package

Occorrono alcune considerazioni su quanto evidenziato in rosso nell'immagine. La JShell all'interno della versione di sviluppo
di NetBeans che stiamo utilizzando consente sì la corretta aggiunta del file nel classpath, ma sembra non trovare classi e package
in esso contenuti quando digitiamo un riferimento ad essi.

Possiamo infatti notare la sottolineatura ondulata di errore sull'inizio
dell'importazione del package relativo a MongoDB client. In realtà precisiamo ancora che
il file jar è correttamente inserito nel classpath ed il package
correttamente importato come mostra il messaggio successivo della JShell, ciò che sembra non essere disponibile ancora in questa versione
di sviluppo è il rilevamento ed il completamento automatico durante la digitazione dei package importati.


Ti consigliamo anche