Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

SEO e parole chiave

Quali sono le funzionalità e i plugin che permettono di massimizzare la SEO delle pagine di un sito vetrina basato su WordPress
Quali sono le funzionalità e i plugin che permettono di massimizzare la SEO delle pagine di un sito vetrina basato su WordPress
Link copiato negli appunti

Riuscire a creare un sito vetrina di successo non è facile, ma è molto più semplice se i tuoi contenuti riescono a posizionarsi efficacemente nelle pagine dei motori di ricerca come Google.

Per ottenere questo risultato devi ottimizzare il tuo sito in base ai criteri della SEO (Search Engine Optimization), ed eseguire un'analisi delle parole chiave (keyword) è un buon punto di partenza per l'incremento del traffico.

La ricerca delle parole chiave ti aiuta a comprendere il tuo pubblico e la psicologia dietro le azioni degli utenti, le keyword sono infatti i termini che le persone usano quando cercano informazioni su Google (o qualsiasi altro motore di ricerca).

L'obiettivo di tutti i siti è quello di posizionarsi il più in alto possibile nelle pagine dei risultati, l'uso di parole chiave corrette per il proprio business non è l'unica strategia disponibile per raggiungere questo traguardo ma rimane fondamentale.

Perché studiare le parole chiave?

Se desideri conquistare maggiore visibilità dovresti considerare la SEO come una delle principali forze trainanti per il successo dei tuoi contenuti Web, soprattutto se non hai intenzione di effettuare investimenti pubblicitari per massimizzare il traffico.

Ecco alcuni dati a conferma di quanto detto:

  • l'81% degli utenti esegue ricerche online prima di effettuare acquisti rilevanti;
  • Google genera più di 100 miliardi di ricerche su base mensile;
  • ogni secondo vengono effettuate circa 60.000 ricerche su Google;
  • l'86% dei consumatori afferma che i motori di ricerca hanno permesso loro di approfondire le proprie conoscenze;
  • i primi 3 risultati di ricerca generano il 60% dei click;

Monitorando ciò che le persone cercano puoi capire meglio le loro esigenze e quindi adattare i tuoi servizi in base a queste informazioni.

Gli elementi che compongono la SEO

Quando cerchiamo qualcosa, tendiamo a limitare la nostra attenzione ai risultati che vediamo nella prima pagina e, più specificamente, ai primi cinque risultati. È più probabile che la maggior parte degli utenti faccia clic su uno dei primi tre suggerimenti nelle pagine dei risultati, quindi per trarne vantaggio e ottenere visitatori o clienti sul tuo sito vetrina, devi essere in cima ai risultati. È qui che entra in gioco la SEO.

SEO sulla pagina

Il processo di ottimizzazione può coinvolgere diversi fattori, e include innanzitutto la SEO sulla pagina, cioè le ottimizzazioni tra cui parole chiave, tag del titolo, meta descrizioni, tag alt, mappe del sito XML, design del sito, meta descrizione, tag di intestazione, collegamenti interni, velocità del sito e così via.

Il contenuto della pagina è l'anima di un sito Web ed è quasi sempre il motivo per cui gli utenti lo visitano. Il contenuto dovrebbe essere specifico per un determinato argomento (di solito un prodotto o un oggetto) e pertinente con ciò che il sito rappresenta.

La Meta Description è invece una piccola descrizione che viene visualizzata nei risultati della ricerca per descrivere il contenuto della pagina o di un prodotto. I motori di ricerca non lo usano come parte del loro algoritmo di ranking, tuttavia, evidenziano tutte le parole chiave utilizzate in questa area.

Il Tag del titolo viene utilizzato per descrivere in modo breve e accurato l'argomento e il tema di un documento online.

Viene visualizzato nella barra superiore del browser Internet e dovrebbe contenere tutte le parole chiave per le quali desideri classificarti. Supponiamo che il tuo sito Web riguardi accessori per dispositivi mobili: l'utilizzo di un tag del titolo come "i migliori accessori per dispositivi mobili" darà un'idea chiara di cosa tratta il tuo sito vetrina.

Un URL ben congegnato fornisce ai motori di ricerca una chiara idea di cosa tratta la tua pagina, mentre il testo alternativo per le immagini fornisce una descrizione per queste ultime. Ad esempio, se la tua immagine è quella di uno smartphone poggiato su una scrivania, il testo alternativo "Uno smartphone riposto su una scrivania" farà in modo che il motore di ricerca identifichi al meglio la foto.

SEO fuori pagina

La SEO fuori pagina include l'ottimizzazione di tutti i fattori esterni ad essa, inclusi backlinking, indicizzazione social ecc.

Uno dei fattori per determinare la posizione di una pagina Web nei risultati è il numero di link in entrata. I link in entrata vengono conteggiati come "voti di fiducia" e hanno un effetto positivo sul posizionamento di un sito. Maggiore è il numero di link in entrata che puntano a un sito Web, migliore è la classifica.

Una cosa importante da considerare è che i motori di ricerca vedono da dove provengono i collegamenti.

La tua posizione in classifica può essere fortemente influenzata sia positivamente, se i link provengono da siti noti e affidabili, sia negativamente se sono link a pagamento, directory di articoli o link farm (insiemi di pagine Web create con il solo scopo di collegare un pagina di destinazione, nel tentativo di migliorare il posizionamento sui motori di ricerca).

Se non desideri che il motore di ricerca segua questi link, utilizza l'attributo nofollow. Se il proprietario del sito Web si collega a te con attributi nofollow, non aumenta il tuo page rank e non aiuta il posizionamento della tua pagina nella SERP.

Un link dofollow ha l'effetto opposto ed è simile al seguente:

<a href="http://www.website.com/" rel="nofollow">Testo del collegamento</a>

Strumenti per il monitoraggio del traffico

Il controllo e la creazione di report sui progressi SEO sono essenziali per garantire che il tuo sito Web funzioni al meglio possibile, ma come puoi farlo in modo efficace ed efficiente?

Per fortuna, sono disponibili una serie di ottimi strumenti di reporting SEO.

SE Rankins

SE Ranking ha un solido set di strumenti per la SEO, tra cui il monitoraggio della posizione in tempo reale, l'analisi SEO dei concorrenti, strumenti di raccomandazione delle parole chiave, backlink explorer e altro ancora.

Puoi scegliere di avere rapporti generati automaticamente che vengono inviati direttamente ai clienti tramite e-mail o alla tua email personale.

Puoi anche utilizzare tutte le funzionalità relative alla SEO, tra cui un tracker del ranking, il controllo della pagina e il monitoraggio dei collegamenti. Questo è lo strumento da utilizzare se stai cercando una soluzione SEO completa.

se rankings

Caratteristiche principali:

  • Rapporti White Label: per aggiungiungere il tuo logo e il nome della tua azienda a tutti i rapporti (branding).
  • Automazione SEO: per pianificare dei report da generare automaticamente e inviarli regolarmente ai clienti o ai membri del team.
  • Monitoraggio completo: per monitorare la posizione del tuo sito Web nei motori di ricerca nel tempo, analizzando anche i progressi della concorrenza.

Pro:

  • può generare metriche SEO e social media;
  • Analisi della concorrenza;
  • Funzionalità di crawler.

Utilizzare un plugin

Se hai un sito vetrina basato su WordPress, potresti trovare utile l'uso di un plug-in per la SEO. Ti aiuterà ad ottimizzare pagine e post, in modo che il tuo sito raggiunga più persone con i motori di ricerca.

Tra quelli disponibili, Yoast SEO è uno dei plugin più popolari per WordPress. Molti esperti SEO e marketer considerano Yoast SEO l'estensione definitiva per la SEO con WordPress.

Come installare e configurare il plugin Yoast SEO?

Yoast si installa come qualsiasi altro plugin di WordPress, sia che si tratti della versione gratuita o di quella premium.

Per installarlo, accedi alla dashboard di WordPress dal tuo browser. Quindi, vai su "Plugin> Aggiungi nuovo". Da questa sezione, cerca "Yoast" sulla barra di ricerca e installa il primo plugin che viene visualizzato. Basta fare clic sul pulsante "Installa ora".

Infine, clicca sul pulsante "Attiva" per far funzionare il plugin.

yoast installazione

Installazione tramite ZIP

Se hai intenzione di installare la versione premium, acquistala e scaricala prima dal sito Web ufficiale di Yoast. Assicurati che il plugin scaricato sia compresso.

Quindi, vai sulla dashboard di WordPress, vai su "Plugin> Aggiungi nuovo" e clicca su "Carica plug-in".

Successivamente, fai clic su "Scegli file" e seleziona il plugin Yoast scaricato. Clicca poi su "Installa ora" per avviare l'installazione.

A questo punto seleziona "Attiva ora". Una volta installato e attivato, potrai iniziare ad utilizzare durante la pubblicazione di un post.

Perché utilizzare Yoast SEO

Di seguito le principali funzionalità di Yoast SEO per l'ottimizzazione dei contenuti in un'ottica SEO friendly.

Inserimento delle keyword

Yoast SEO consente di inserire le parole chiave, ovvero i termini di ricerca che verranno presi in considerazione quando un utente cercherà un argomento su Google (o qualsiasi altro motore di ricerca).

Quello che fa Yoast è analizzare la qualità di un contenuto per verificare in che modo potrà posizionato per determinate chiavi di ricerca.

Con la versione gratuita di Yoast puoi inserire solo una parola chiave e ottimizzarla. Tuttavia, con la versione premium, puoi inserire più parole chiave e analizzare i tuoi contenuti per ciascuna keyword, individualmente.

Nell'editor di post/pagina vedrai il pulsante "Yoast" nella parte in alto a destra della pagina. Facendo clic su di esso puoi visualizzare una casella di testo in cui inserire una parola/frase chiave.

yoast 2

Analisi SEO

Yoast legge innanzitutto i tuoi contenuti e poi fornisce feedback e suggerimenti in base a ciò che dovrebbe essere migliorato. Per questo motivo utilizza un indicatore basato su 3 colori che aiutano a capire lo status dei tuoi contenuti: verde quando può essere pubblicato, arancione se gli elementi SEO presenti sono da rivedere e rosso quando il contenuto, a suo parere, non è ottimizzato per la SEO.

Gli elementi principali su cui si concentra sono il miglioramento della struttura del contenuto, l'uso di parole chiave, l'uso di collegamenti, l'utilizzo di immagini appropriate, ecc. In primo luogo, è bene verificare l'inserimento corretto della parola/frase chiave in varie parti del contenuto tra cui titolo, meta descrizione, intestazioni, tag alt immagine, ecc.

Ad essere analizzata è anche anche la lunghezza delle parole chiave, questo per assicurarsi che non siano troppo lunghe. Inoltre il plugin controlla la densità delle parole chiave per assicurarsi che non vengano ripetute troppe volte (keyword stuffing).

Sono sottoposte a verifica anche la lunghezza del testo, del paragrafo e della meta descrizione così come l'uso dei link e delle immagini.

Analisi della leggibilità

Tenendo conto di una strategie SEO, i post devono essere scritti e strutturati secondo regole precise prima di essere pubblicati. Per questo Yoast SEO presenta una funzionalità chiamata "Analisi della leggibilità".

Quest'ultima fornisce dei suggerimenti per rendere i post più leggibili per gli utenti. Si concentra inoltre sul rendere i contenuti facili da leggere mediante l'uso di parole di transizione, sottotitoli appropriati, ecc.

L'estensione riesce a leggere l'intero contenuto scritto, trovando le sezioni che necessitano di miglioramenti o su cui è necessario lavorare. Simile all'analisi SEO, fa capire se un post è scritto in modo corretto mostrando un semaforo che può avere 3 diversi colori: verde, arancione e rosso.

Essa controlla il contenuto per l'uso ottimale di parole di transizione, la lunghezza di paragrafi, la lunghezza delle frasi ecc. Enfatizza infine la variazione del contenuto, consiglia infine di evitare di avere più di 2 frasi che iniziano con la stessa parola.

yoast 3

Collegamenti interni

I link interni sono collegamenti ipertestuali che indirizzano gli utenti da un post/pagina a un altro post/pagina dello stesso dominio.

Gestire i collegamenti interni aiuta a perfezionare la SEO del tuo sito e ad incrementare la visibilità dei contenuti. Inoltre, i bot di Google possono trovare ed eseguire la scansione dei collegamenti in modo che siano archiviati correttamente nel database del motore di ricerca.

Per aiutarti, Yoast SEO ha la funzione di suggerire collegamenti interni ai tuoi post. Questa funzione è però disponibile soltanto nella versione premium.

Fondamentalmente quello che fa il plugin è trovare parole e frasi nel contenuto che sono simili o correlate al resto delle pubblicazioni. Oltre a ciò, esso suggerisce di collegare porzioni di contenuto tramite anchor text interni alla medesima pagina.


Ti consigliamo anche