Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Perché scegliere WordPress per un sito statico

Vuoi scoprire perché scegliere WordPress per un sito statico? Ecco tutto quello che devi sapere su questo argomento.
Vuoi scoprire perché scegliere WordPress per un sito statico? Ecco tutto quello che devi sapere su questo argomento.
Link copiato negli appunti

Dopo aver letto la lezione precedente, ora conosci le differenze tra un sito Web statico e un sito Web dinamico. Ma perché scegliere proprio WordPress per un sito Web statico?

D'altro canto un progetto di questo genere è all'opposto della metodologia usata dal CMS (Content Management System). Mentre il sito Web statico è costituito da pagine HTML che non cambiano in relazione all'azione e alle caratteristiche del pubblico, WordPress si posiziona sul versante opposto.

Sviluppato in PHP, questa piattaforma per la gestione dei contenuti estremamente diffusa in ogni settore ti consente di creare dei portali complessi e ricchi di funzioni dinamiche.

Non sarebbe idonea una soluzione differente? Scopriamo qualcosa in più su questo tema.

Come creare un sito Web statico da zero

Perché scegliere WordPress per un sito statico quando puoi crearlo in autonomia, senza alcun software o generatore?

In realtà se conosci i linguaggi HTML e CSS puoi lavorare in autonomia, utilizzando un editor di testo per gestire il codice e lavorare su questo fronte.

Ad esempio puoi utilizzare Sublime Text che ti consente di scrivere HTML su un supporto pensato per agevolare il lavoro di coding grazie a strumenti come l'evidenziazione della sintassi.

Insomma, si tratta di un programma pensato proprio per lavorare con il codice e sarebbe perfetto per creare un sito Web statico.

Perché scegliere WordPress per un sito statico

Lo stesso vale per Notepad++ che si presenta come uno dei migliori software per la stesura del codice. D'altro canto esistono anche dei generatori di siti statici come Hugo e Jekyll che ti consentono di realizzare un portale statico con una guida stabilita. E con template già pronti.

Insomma, questi software ti facilitano la vita eil lavoro. Ma allora, esiste veramente una soluzione alternativa?

Scegliere WordPress per un sito statico

È possibile percorrere una strada intermedia tra quella che prevede di creare un sito Web statico con un programma di editing testuale e quella di scegliere un generatore predefinito.

Stiamo parlando di WordPress. Proprio così, questo CMS è così flessibile che può essere utilizzato anche per creare pagine statiche e andare contro la sua stessa natura. Rinunciando ovviamente ad alcune sue caratteristiche dedicate alla creazione di siti Web dinamici.

A cosa devi rinunciare di WordPress

Chiaramente non puoi contare più sui contenuti dinamici che appaiono sulla pagina Web, come gli articoli consigliati, e non puoi avere neanche il sistema di commenti integrato.

Tutto ciò che viene generato lato server sarà aggiornabile solo manualmente. D'altro canto avrai la possibilità di creare un sito Web statico con tutti i comfort offerti da questo CMS, a partire dalla sua interfaccia visuale.

Quali sono i vantaggi di questa scelta?

Se decidi di utilizzare generatori di siti statici devi ripensare completamente le tue competenze, non sempre questi sistemi sono così semplici da gestire. Essi ti consentono di creare dei portali ben fatti, con delle interfacce front-end veramente invidiabili. Però devi studiare bene la piattaforma.

Procedere "a mano libera" digitando il codice HTML ti mette di fronte a una serie di sfide veramente complesse se non hai una conoscenza della materia. Insomma, ancora una volta WordPress risolve tutto con la semplicità.

Una semplicità in fase operativa che ti permette di creare facilmente siti Web statici anche se utilizzi una scorciatoia.

Detto questo, scopriamo insieme quali sono i passi fondamentali per creare delle pagine HTML statiche con questo CMS così diffuso e utilizzato.


Ti consigliamo anche