Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Disabilitare l'Assistente Google

Come disattivare l'Assistente Google per massimizzare le prestazioni di Android e velocizzare il nostro smartphone
Come disattivare l'Assistente Google per massimizzare le prestazioni di Android e velocizzare il nostro smartphone
Link copiato negli appunti

Salve e bentornati in questo settimo appuntamento con la nostra serie di articoli dedicata al tuning delle prestazioni di Android. Nella precedente lezione abbiamo spiegato nel dettaglio come gestire ed amministrare tutte le applicazioni eseguite in background su un device, in modo tale da ottimizzare le prestazioni ed i consumi della batteria dello smartphone.

L'Assistente Google

Quest'oggi ci concentreremo sulla gestione dell'Assistente Google e sulla sua disabilitazione. Il software di assistenza digitale sviluppato dalla società guidata da Sundar Pichai è davvero molto utile e dispone di un ampissimo bacino di funzionalità che possono velocizzare e rendere più semplici le nostre attività quotidiane.

Tuttavia questo programma necessità di una discreta quantità di risorse di CPU e della memoria RAM per poter funzionare correttamente. Quindi nei device meno recenti la presenza in background dell'Assistente Google può comportare una degradazione costante delle performance.

Oltretutto, cosi come qualsiasi altro programma installato nel sistema, l'Assistente Google consuma un buona quantità di energia per operare, in special modo quando tale applicativo è impostata per restare costantemente in ascolto, accedendo al microfono del device, ed attendere che venga pronunciata la parola chiave "Ok Google".

Nei modelli di smartphone con più anni alle spalle tale feature, chiamata hands-free, può comportare un usuramento prematuro della batteria a causa degli eccessivi cicli di ricarica e del costante stato do "standby".

L'Assistente Google salva e tiene immagazzinate nel Cloud, in forma di registrazione audio, tutte le parole pronunciate dall'utente in seguito alla frase "Ok Google". Si tratta di una raccolta dati, cancellabile, abilitata di base per permettere agli algoritmi di machine learning di addestrare al meglio l'intelligenza artificiale dell'assistente digitale.

Se abbiamo accesso ad una connessione con tecnologia FTTC o FTTH, tenere attiva la sincronizzazione dei file in Cloud non dovrebbe essere un grosso problema, tuttavia il discorso cambia nel caso in cui l'accesso ad Internet sia limitato da fattori ambientali, come nel caso delle reti mobile, o da limiti tecnologici.

Per salvare questi file audio viene infatti consumata banda in upload, quindi durante il caricamento di tali dati è possibile che si verifichino dei rallentamenti della navigazione Web oppure, nei casi peggiori, l'operatore telefonico può addebitare dei costi extra perché viene superata la quota mensile di dati consumabili con la rete mobile.

Una buona strategia per mantenere le prestazioni a livelli ottimali, preservare la batteria del dispositivo ed evitare di consumare banda in upload inutilmente, è dunque quella di disattivare totalmente l'Assistente Google. Tale operazione è abbastanza semplice e non servono tool o utility di terze parti per arrestare completamente le funzionalità di questo programma. Android infatti consente all'utente di personalizzare quasi ogni aspetto del sistema, incluso l'assistente digitale.

Disattivare l'Assistente Google per massimizzare le prestazioni di Androide

Per disattivare completamente l'Assistente Google, è dunque ottenere un boost delle performance e della durata della batteria, basta recarsi nella pannello di controllo di Android. Si tratta di un'operazione alla portata di tutti che può essere svolta senza problemi anche da coloro che sono da poco approdati nell'ecosistema Android e hanno acquistato un device di recente.

Apriamo quindi l'app drawer, con uno swipe verso l'alto o tappando sull’apposita icona presente sul dock, e cerchiamo l'applicazione chiamata "Impostazioni" facendo scorrere il dito verso l'alto, oppure da destra a sinistra in base al launcher che stiamo utilizzando. Sui telefoni Google Pixel l'applicazione in questione è disponibile anche nel menu a tendina, richiamabile con uno swipe dall'alto verso il basso, assieme ai vari toggle di sistema.

Una volta individuata l'icona con la ruota dentata stilizzata tappiamoci sopra per aprire i vari setting di Android.

Impostazioni Android

In base al nostro modello di smartphone, o alla versione del sistema operativo installata, saranno visualizzate varie opzioni, quella che ci interessa si chiama "App" oppure in certi modelli "Applicazioni".

Impostazioni Android Applicazioni

Giunti in tale pannello tappiamo sulla voce "Assistente" per entrare all'interno delle impostazioni dedicate a tale programma. Per disabilitare la funzione "hands-free" spostiamoci quindi nella sezione chiamata "Di Hey Google" e deselezioniamo la voce "Hey Google". Cosi facendo l'Assistete Google non rimarrà in standby in attesa di un nostro comando vocale.

assistente Google Android

Su alcuni modelli, come ad esempio i Google Pixel, è possibile invocare l'Assistete Google premendo i bordi del telefono. Per disattivare tale funzione torniamo all'interno della sezione chiamata "Assistente" e successivamente tappiamo sulla voce "Stringi per attivare l'assistente". All'interno di tale sezione troveremo una serie di opzioni che andranno tutte deselezionate.

Arrivati a questo punto torniamo nuovamente nella schermata "Assistente" e questa volta selezioniamo la voce "Vedi tutte le impostazioni", in seguito tappiamo su "Schermata di blocco". In tale finestra sarà necessario deselezionare l'opzione "Risposte all'assistente nella schermata di blocco".

assistente Google

Torniamo dunque nella sezione precedente ed adesso scegliamo la sezione "Generali". Giunti al suo interno si dovrà deselezionare l'opzione chiamata "Assistente Google" per disattivare completamente le funzionalità di questo software.

assistente Google

assistente Google

Infine, se desideriamo cancellare tutti i dati conservati da Google sui suoi server, possiamo recarci nella categoria chiamata "I tuoi dati nell'assistente" presente nel pannello "Assistente Google".

Da questo setting è possibile sfogliare ed eliminare i dati inviati dal nostro telefono all'azienda americana, come ad esempio le nostre registrazioni audio ed altre informazioni riguardo le attività online.

assistente Google

Ad esempio: per eliminare i file audio registrati tramite l'Assistente Google spostiamoci nella sottocategoria "Registrazioni audio" e deselezioniamo l'opzione "Includi attività vocale e audio".

Se ci interessa preservare la nostra privacy è anche possibile eliminare la cronologia di Chrome e delle varie attività svolte durante la navigazione sui siti Web e sulle applicazioni, e nei device, che usano i servizi Google.

Oltretutto si può anche impostare una routine di cancellazione automatica dei dati, cosi da essere certi che nulla che riguarda le nostre attività rimanga salvato sul Cloud di Google. Tali impostazione riguardano sia i telefoni Android che i computer tradizionali.


Ti consigliamo anche