Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Magento e WordPress: piattaforme web e CMS

Mediante il suo Marketplace, Jelastic Cloud offre diversi CMS pronti all'uso, tra cui WordPress e Magento, installabili nel tempo di un click.
Mediante il suo Marketplace, Jelastic Cloud offre diversi CMS pronti all'uso, tra cui WordPress e Magento, installabili nel tempo di un click.
Link copiato negli appunti

Con le piattaforme web che offre, Jelastic dimostra di essere una soluzione per tutti. Non solo programmatori che creano le loro applicazioni un nodo alla volta, un container dopo l'altro, ma anche chi si occupa di commercio elettronico, di gestione di contenuti, di interazioni con gli utenti in genere che vogliono partire istantaneamente con il loro business.

Per questo, Jelastic offre diversi applicativi web già pronti mediante il suo Marketplace, installabili nel tempo di un click. Potremo velocemente installare sia le piattaforme - altamente configurabili con scalabilità automatizzata ed altre caratteristiche interessanti - sia una serie di add-ons resi disponibili per incrementarne le funzionalità. Vediamo un paio di esempi con cui abbracceremo in un colpo solo buona parte dell'utenza web: Magento e WordPress.

Magento

Magento è una piattaforma dedicata espressamente all'e-commerce. Non è l'unica esistente ma è sicuramente una delle soluzioni che si è saputa ricavare lo spazio maggiore. Il suo vantaggio rispetto ad un generico CMS è che contiene tutto il necessario per poter seguire il cliente on-line in tutta la sua esperienza commerciale: dalla scelta dei prodotti a catalogo, alla gestione dell'ordine, fino alla conclusione della transazione.

Per installarlo, possiamo aprire il Marketplace e recarci nella sezione "E-commerce". Qui avremo a disposizione una notevole offerta, non solo Magento ma anche altre quali Prestashop, Cyclos, Open Cart ed altre ancora.

Figura 1. Offerta e-commerce di Jelastic (click per ingrandire)Offerta e-commerce di Jelastic

Per quanto riguarda Magento, si notano subito due possibilità: Magento Standalone e Auto-scaling Magento Cluster: già dai loro nomi la differenza è intuibile. Magento Standalone provvede all'installazione di un’istanza di Magento configurabile e completa. L'altra opzione offre Magento in Cluster in auto-scalamento con replica dei dati, cache web e load balancing, pronto a rispondere istantaneamente all'incremento delle richieste degli utenti. Quest'ultima è una proposta nata per grandi soluzioni di e-commerce e necessaria quando gli affari si ampliano. Inoltre, la scalabilità automatica è indispensabile per una realtà come il commercio che vive di "momenti": basti pensare ad una rivendita di giocattoli nelle settimane che precedono il Natale.

Per avere un'istanza a disposizione di Magento Standalone è sufficiente selezionarlo e cliccare sul pulsante Install. Ci verrà poi chiesta conferma e proposto l'identificativo dell'environment. A quel punto seguirà il deployment dell'installazione.

Figura 2. Avvio dell'installazione di Magento Standalone (click per ingrandire)Avvio dell'installazione di Magento Standalone

Anche l'installazione avverrà in maniera totalmente orientata ai container. Nel nostro caso, ad esempio, è stata predisposta su due container, uno nel ruolo di Application Server Nginx, e l'altro per la memorizzazione dei dati come database MariaDB. Al termine del deployment, una finestra di dialogo ci confermerà le principali coordinate del nostro nuovo servizio attivato: riferimento dell'environment, URL del pannello di controllo, username e password per l'amministrazione. Selezionando il pulsante Open in browser potremo avere subito il primo contatto con il nostro nuovo portale per il commercio elettronico.

WordPress

WordPress è nato originariamente come piattaforma per blog e da lì si è sviluppato fino a coprire qualsiasi ambito dello sviluppo web, grazie alla sua natura modulare e ampliabile, nonché alla grande quantità di plugin disponibili. WordPress è, inoltre, programmabile (essendo scritto in PHP e sfruttando MySQL), e quindi personalizzabile, permettendo di aggiungere anche plugin ad-hoc.

Nel Marketplace si può arrivare a WordPress dalla sezione Content Management. Anche in questo caso l'offerta è molto ampia: accanto al già citato CMS, troviamo infatti Joomla e Drupal, ma anche Moodle, Alfresco, DjangoCMS e molti altri.

Figura 3. CMS disponibili in Jelastic (click per ingrandire)CMS disponibili in Jelastic

Anche WordPress viene offerto in modalità standalone o cluster. La differenza tra i due richiama quanto visto per Magento. Trattandosi di applicazioni che, a seconda della nostra attività e della rete di utenza, possono ricevere moltissimi contatti e avere picchi improvvisi, è necessario fornire anche una soluzione Cluster, dotata di autoscalamento che possa mettere in condizione di amplificare, quando necessario, la capacità di risposta. L'installazione Standalone, al contrario, è un'istanza completa di WordPress, subito pronta per avviare un blog o un sito Internet. Quest'ultima è sicuramente la soluzione ideale per poter partire immediatamente con l'uso di questo CMS.

Come abbiamo visto per Magento, con pochi click possiamo richiedere un'istanza di questo prodotto. Noi abbiamo il WordPress Standalone Kit. Al termine dell'installazione troviamo un nodo basato su piattaforma LEMP (Linux NGINX MySQL PHP). Cliccando sul relativo comando Open in Browser vedremo apparire un'ulteriore scheda che dà accesso al nostro nuovo blog WordPress, pronto per essere configurato.

Intanto, a deployment completato, Jelastic ci invierà una mail comunicandoci tutti i dati per l'accesso e la gestione:

  • riferimento all'environment;
  • indirizzo del pannello di amministrazione e credenziali di accesso;
  • indirizzo del pannello phpMyAdmin e relative credenziali.


Ti consigliamo anche