Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Combinare l'iterazione con i modelli

Utilizzare sia l'iterazione sia i modelli per l'applicazione delle regole XSLT
Utilizzare sia l'iterazione sia i modelli per l'applicazione delle regole XSLT
Link copiato negli appunti

Il risultato ottenuto nell'esempio 11 è molto simile a
quello che abbiamo ottenuto nell'esempio 3 pur avendo utilizzato un'approccio
diverso nel programmare. 
Lo stesso risultato può essere ottenuto anche mettendo assieme i due modi, utilizzando cioè sia l'iterazione che i modelli, e il risultato in output della trasformazione sarà sempre lo stesso.

Vediamo subito come.

Esempio 12

Codice XSLT utilizzato ( listacd_es12.xslt )

<?xml version="1.0" encoding="UTF-8"?> <!-- Prologo XML -->
<xsl:stylesheet version="1.0" xmlns:xsl="http://www.w3.org/1999/XSL/Transform">

   <xsl:template match="/">
       <html> 
     
<xsl:for-each select="//artista">
        
<b>Artista : </b>
        
<xsl:value-of select="@nome"/>
        
<br/> 
        
<xsl:apply-templates select="albums/album"/>
        
<br/> 
     
</xsl:for-each>
       </html>
   </xsl:template>

   <xsl:template match="albums/album"> 
     
<xsl:text>   </xsl:text>
     
<b>- Album: </b>
     
<xsl:value-of select="titolo"/>
     

     
<xsl:value-of select="anno"/>
     

     
<xsl:value-of select="etichetta"/>
     
<br/> 
   </xsl:template>

</xsl:stylesheet>

Risultato in Output della trasformazione 
(esempio 12): vedere Output
dell'esempio 11.

Clicca
qui per vedere il risultato della trasformazione sul browser.


Clicca qui per vedere l'XSLT sul browser.

Come avrete capito lo stesso risultato può essere ottenuto utilizzando metodi diversi di programmazione e combinando assieme sia l'iterazione che l'uso dei templates o modelli. Non esiste un criterio universale per valutare un metodo e dire che è migliore dell'altro perchè entrambi sono dei metodi validi che come abbiamo visto possono essere combinati. La scelta di come utilizzare questi metodi ricade esclusivamente sul programmatore e sul suo metodo personale di approccio al problem solving.

Ovviamente nella scelta ci sono diversi fattori da prendere in considerazione e questi sono: le operazioni che deve effettuare il processore, la lunghezza del codice da scrivere, la pulizia e leggibilità del codice scritto e quindi la sua possibilità di essere riutilizzato per altri documenti.

Questi sono i fattori che entrano in gioco quando si programma in XSLT (ma anche quando si utilizzano gli atri linguaggi di programmazione). Lo stesso discorso vale anche per l'XML! Infatti le operazioni che dovrà effettuare l'XSLT dipendono in parte sia dall'output che si vuole ottenere sia dalla struttura dell'XML che dev'essere trasformato.

Capirete benissimo a questo punto quanto sia di vitale importanza avere prima di tutto un albero XML ben strutturato in modo da evitare di creare documenti XSLT troppo complessi e poco funzionali che impiegano moltissime risorse da parte del processore.


Ti consigliamo anche