Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Premessa sul linguaggio

Introduzione al linguaggio necessaria
Introduzione al linguaggio necessaria
Link copiato negli appunti

Le Actions...

Bene, ora sappiamo come scrivere il codice in Flash ma... quando dobbiamo farlo? Beh, quando vogliamo inserire un bottone per l'invio di un messaggio di posta elettronica, oppure quando semplicemente dobbiamo arrestare il filmato per evitare che la riproduzione riprenda dall'inizio una volta terminata e in tante, tante altre occasioni.

Si può affermare che ogni qualvolta bisogna scrivere del codice, si sta assegnando un'azione. Assegnando a chi o cosa? Beh, è possibile associare azioni alle clip (bottone, movieclip o graphic) oppure direttamente ai keyframe della timeline.
Per fare un esempio veloce: se assegniamo l'action stop al, per esempio, 50° keyframe del nostro filmato, diciamo a Flash che a tale frame, il filmato deve interrompersi (deve quindi eseguire l'azione stop). Per effettuare questa semplice operazione, basta agire in questo modo:

  • cliccare sul 50° frame;
  • se non è già aperto il pannello delle actions, cliccare sull'iconcina icona actions in basso a destra per aprirlo;
  • cliccare sul + (io vi consiglio questa strada.. altrimenti potrete trovare l'action Stop nella categoria Basic Actions);
  • selezionare la voce Basic Actions e poi Stop.

Fatto!

Tutto qui, nient'altro. Agendo in questo modo, il filmato fermerà la propria riproduzione al 50° frame.

Sintassi

All'interno del codice, ogni istruzione è separata dalle altre tramite un punto e virgola (;) che ne delimita la fine:

gotoAndPlay (1);

Alcune istruzioni, come quelle per gli eventi del mouse, delimitano i propri limiti tramite le parentesi graffe ( { e } ), all'interno delle quali, vi sono le istruzioni inerenti all'istruzione "madre":

on (release) {

  gotoAndPlay (1);

}

in questo caso, l'action gotoAndPlay è contenuta all'interno dell'evento on (release) (che gestisce il rilascio del pulsante del mouse), quindi tutto quello contenuto all'interno delle parentesi graffe è da riferire a questo evento.

Non vi preoccupate se non riuscite a capire al meglio il significato dell'evento Release... vi saranno lezioni dedicate interamente a questo ed altri eventi. Per adesso, l'importante è capire la sintassi del linguaggio.

Facciamo un altro esempio:

on (release) {

  gotoAndPlay (1);

}
stop ();

(per la cronaca, il codice appena scritto non esiste, è solo descrittivo)
in questo caso la funzione gotoAndPlay (1); viene gestita all'interno dell'evento Release, mentre stop (); è indipendente dall'evento. Quindi, l'action stop (); viene sempre eseguita a differenza di gotoAndPlay (1); che viene eseguita esclusivamente al rilascio del pulsante del mouse (evento on). Ci siamo? Bene, continuiamo.

Per facilitare la lettura degli script, Flash assegna diversi colori al codice scritto. Le actions, vengono identificate con il colore blu, il testo, i valori e i delimitatori (punto e virgola, parentesi ecc..) con il colore nero. I commenti con il rosa e le proprietà con il verde.


Ti consigliamo anche