Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Convalidare il codice con il W3C

Come convalidare il codice HTML della propria pagina secondo gli standard del W3C
Come convalidare il codice HTML della propria pagina secondo gli standard del W3C
Link copiato negli appunti

La funzionalità di convalida del codice inclusa in Dreamweaver CS5.5 segue, naturalmente, le regole e gli standard dettati dall'ente globale per quanto riguarda il settore, il W3C (World Wide Web Consortium). Per richiamare questa funzionalità occorre passare dal menu File per poi selezionare Convalida > Convalida Documento Corrente (W3C).

In questo modo è possibile effettuare l'operazione di convalida sul documento aperto. Il funzionamento della procedura è semplice: il codice del file viene inviato (via Internet) al server dell'ente e, come risposta, si hanno eventuali errori oppure un messaggio positivo che segnala che il controllo è andato a buon fine.

Proviamo quindi ad utilizzarlo in tutte le sue sfaccettature, creando intenzionalmente un errore nel codice della nostra pagina di prova. Ad esempio, basta eliminare la chiusura del tag p (del paragrafo) rimuovendo il tag di chiusura </p>. A questo punto possiamo lanciare lo strumento di convalida, che mostrerà una finestra come la seguente:

Figura 27: Conferma dell'avvio dello strumento di convalida.
Conferma dell'avvio dello strumento di convalida.

Cliccando su Ok si avvia la procedura, il cui stato è visualizzabile nella barra di status al di sotto del pannello Proprietà. Dopo qualche secondo ecco il risultato:

Figura 28: Errore nella convalida del codice.
(clic per ingrandire)

Errore nella convalida del codice.

Occorre quindi correggere il nostro codice. Inseriamo nuovamente il tag di chiusura precedentemente rimosso e avviamo una seconda volta la procedura di convalida. Stavolta, come si vede dall'immagine sottostante, le cose sono andate diversamente.

Figura 29: Convalida del codice avvenuta correttamente.
(clic per ingrandire)

Convalida del codice avvenuta correttamente.

Non sono stati trovati errori e la nostra pagina è stata validata con successo: può essere quindi pubblicata sul web senza problemi. Ci sono anche delle scuole di pensiero contrarie a tal proposito, ma sicuramente un sito web validato nella sua totalità (nonostante certe volte all'atto pratico si riveli impossibile) è senza dubbio migliore nella completezza e chiarezza.

Abbiamo terminato la rassegna delle funzionalità più comuni: è arrivata l'ora di dare uno sguardo ad un'altra caratteristica importante: la registrazione dei comandi ed il loro uso.


Ti consigliamo anche