Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Crittografia in pratica: i sistemi misti

I sistemi di crittografia che combinano i due metodi a chiave pubblica e chiave privata
I sistemi di crittografia che combinano i due metodi a chiave pubblica e chiave privata
Link copiato negli appunti

A questo punto dovreste avere un quadro completo della crittografia, ma molti si chiederanno a cosa è servito parlare ancora dei metodi a chiave privata quali DES e IDEA se poi l'introduzione dei metodi a chiave pubblica come RSA hanno risolto brillantemente il grosso problema dello scambio della chiave. Ebbene la crittografia a doppia chiave è stata una brillante intuizione ma le funzioni matematiche che generano il codice cifrato e quelle inverse per decifrarlo fanno si che questo tipo di crittografia sia uno dei più lenti in assoluto, si dice che sia da 100 a 1000 volte più lento dei sistemi a chiave segreta.

Per questo sono nati sistemi di crittografia misti, che combinano le due tecniche in modo da fonderne i vantaggi. In pratica quindi si utilizza la chiave pubblica soltanto per comunicare la chiave segreta (che in questi casi viene chiamata chiave di sessione) che poi verrà usata per una normale comunicazione basata su cifrati a chiave segreta. In questo modo quindi è ampiamente risolto il problema della sicurezza nello scambio della chiave e la velocità di cifratura/decifratura rimane molto alta e non penalizza la comunicazione.

Riassumendo quindi, se due entità A e B devono comunicare in modo sicuro e veloce:
A utilizza la chiave pubblica di B per inviare la chiave di sessione
B decifra la chiave di sessione con la propria chiave segreta
A e B possono comunicare utilizzando la chiave di sessione.


Ti consigliamo anche