Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Installazione: i Programmi

Quali programmi installare? Consigli pratici per la scelta dei pacchetti
Quali programmi installare? Consigli pratici per la scelta dei pacchetti
Link copiato negli appunti

Sebbene questa fase preceda la creazione dell'utente e l'assegnazione della password per l'utente root, abbiamo deciso di affrontarla successivamente per poterla trattare in maniera più approfondita.

L'installazione di Linux solitamente non ha niente a che vedere con la più semplice installazione di Windows: al termine della seconda, infatti, avrete solamente un sistema operativo e qualche applicativo di poca utilità! Con Linux il discorso è totalmente differente: nei cd della vostra distribuzione avrete a disposizione un numero quasi spropositato di pacchetti software, per fare con la vostra macchina tutto ciò che volete! L'unico problema, se così lo si può chiamare, è che questi pacchetti devono essere selezionati durante l'installazione, uno ad uno o a gruppi, sebbene ovviamente in seguito potete aggiungere quello che manca o togliere quello che è di troppo.

Solitamente, l'installazione permette di scegliere fra tre alternative:

  • installazione server;
  • installazione workstation;
  • installazione personalizzata.

La prima vorrebbe essere un'installazione volta a creare un server di rete, la seconda una macchina da utilizzare a casa o in ufficio, la terza lascia invece spazio alle necessità individuali.

La prima e la seconda alternativa, sebbene si presentino interessanti, non lo sono più di tanto: i pacchetti che verranno installati sono scelti per accontentare le esigenze generali, e quasi sicuramente vi installerebbero componenti che non utilizzerete mai o mancheranno di installare qualche programma di cui avete assoluto bisogno!

Il consiglio è quindi quello di investire un po' di tempo e scegliere manualmente il software che si desidera installare.

Qui si nota una sostanziale differenza fra le distribuzioni: alcune vi mettono davanti alle centinaia di pacchetti distinti per categoria da scegliere uno per uno, altre invece vi presentano delle "macro famiglie" (come "programmazione", "grafica", "window managers" e così via) che potete installare in toto oppure scegliere per ognuna solo ciò che vi interessa: il consiglio è anche qui di scegliere manualmente i pacchetti. Un esempio? Se scegliete "programmazione" vi verrà installato un po' di tutto, dai compilatori C al Python, passando per linguaggi di cui ignoravate totalmente l'esistenza! Dovreste in un secondo momento andare a cercare i pacchetti superflui e rimuoverli!

Una buona idea è spesso quella di partire con la scelta individuale dei pacchetti, installando solamente lo stretto necessario per poi, di volta in volta, installare quanto necessario.

Ovviamente, questo è solamente un nostro consiglio: se preferite scegliere delle installazioni generali potete benissimo farlo, ma sarebbe meglio sedersi comodi per qualche mezz'ora ed eseguire la scelta a mano anche per un altro motivo: dovendo 'spulciare' fra l'innumerevole numero di pacchetti, leggerete anche una loro descrizione, che vi aiuterà a capire a cosa effettivamente serva il programma.

Qualunque sia la vostra scelta, comunque, alla fine dell'installazione vi si predenterà la prima richiesta di login: il vostro nuovo sistema vi chiederà chi siete per darvi (o negarvi!) l'accesso alle risorse. E tutto senza riavviare la macchina!! :-)

Ma prima di 'presentarci' al sistema c'è ancora qualcosa che è meglio sapere e conoscere in anticipo: per questo nelle prossime pagine esamineremo altre caratteristiche del sistema, in modo da iniziare i primi colloqui con il sistema con qualche conoscenza in più, per fare in modo che il tutto sia il più naturale possibile!

Comunque, il momento del primo login ormai non è più così distante!


Ti consigliamo anche