Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Installazione: il boot

L'installazione vera e propria: eseguire il primo boot di Linux
L'installazione vera e propria: eseguire il primo boot di Linux
Link copiato negli appunti

Quanto c'era di essenziale da sapere prima di iniziare con l'installazione è stato detto, speriamo non in maniera troppo affrettata; è ora il momento di inziare con l'installazione vera e propria. Supporremo in queste pagine di avere uno o più supporti (CD-ROM) dai quali avviare l'installazione, e non ci cureremo delle macchine non dotate di un lettore cd per le quali si rende necessaria un'installazione via rete.

Il primo quesito da porsi è: la macchina supporta il boot da cdrom? Dopo aver controllato nel BIOS, le possibilità non possono essere che due: nel caso la macchina supporti questo tipo di boot (tutte le macchine recenti, diciamo prodotte fino a tre/quattro anni fa, lo supportano), le prossime righe sulla creazione di un floppy di boot sono superflue. Altrimenti, continuate la lettura.

Se la macchina non supporta il boot da cdrom, basterà prendere un semplice floppy da 1.44 Mb per copiare (da Windows) al suo interno un'immagine del kernel che permetterà al sistema di eseguire il boot che ci permetterà di iniziare l'installazione. Il programma da eseguire per la copia del file è RAWRITE.EXE, solitamente nella directory 'boot' o 'dosutils' del cdrom. Con il solito doppio click il programma verrà lanciato e per prima cosa vi chiederà dove copiare l'immagine del kernel: indicate la prima unità floppy (A:) e date conferma. La seconda domanda che vi sarà fatta è dove si trova il file immagine; tale file, guardacaso di 1.44 Mb di dimensione, si trova solitamente nella directory 'boot' del cd sebbene il suo nome possa variare: potrebbe essere 'rescue1440.bin', 'root.bin', 'boot.bin' o altri ancora: nel cdrom, comunque, troverete riferimenti alla creazione del floppy di boot e, visto che ogni distribuzione utilizza un diverso nome per il file, lasciamo ai lettori l'onere di ricercare quale sia. Immesso quindi il percorso ed il nome del file quando richiesto da rawrite (ad esempio d:bootrescue1440.bin), aspettate che la copia sia terminata e potrete iniziare l'installazione.

Riavviato il sistema, entrate nel programma per la gestione del BIOS ed impostate, a seconda delle vostre esigenze, il boot da cdrom o da floppy; nel secondo caso, sarà comunque necessario inserire il cdrom all'interno del lettore.

L'installazione ha avuto inizio!

Probabilmente inizierete a leggere messaggi incomprensibili a video, finché verrà caricato il programma di setup che vi guiderà nel processo di installazione del sistema. A questo punto siete completamente nelle sue mani: solitamente tali programmi, comunque, vengono tradotti anche in italiano, cosa che vi semplificherà non di poco la scelta delle opzioni.

Visto che ogni distribuzione adotta un suo programma di installazione (OpenLinux addirittura vi permette di giocare a Tetris mentre vengono installati i pacchetti!!), non ci è sembrato sensato descrivere passo dopo passo l'installazione né di una distribuzione né tantomeno di tutte le distribuzioni più note; abbiamo quindi pensato di darvi delle note generali su alcune scelte che dovrete sicuramente fare nell'intero processo, indipendentemente dalla distribuzione scelta.


Ti consigliamo anche