Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial
  • Lezione 14 di 51
  • livello principiante
Indice lezioni

Sistemi di coordinate

Vediamo come gestire i due sistemi di coordinate dell'ambiente 3d di Sandy: le coordinate globale e quelle della telecamera
Vediamo come gestire i due sistemi di coordinate dell'ambiente 3d di Sandy: le coordinate globale e quelle della telecamera
Link copiato negli appunti

Quando muoviamo una telecamera, ci troviamo ad agire con due differenti sistemi di coordinate: il sistema di coordinate globale di Sandy e quello "locale" della telecamera stessa.

Appena creato l'oggetto World3D e la camera, questi due sistemi sono paralleli, l'asse X punta verso destra, l'asse Y verso l'alto e l'asse Z verso l'interno dello schermo.

Figura 2. I due sistemi di coordinate
Figura che illustra i sistemi di coordinate

Quando spostiamo la telecamera i due sistemi di coordinate non saranno più paralleli. Siccome la telecamera è il nostro "punto zero" da cui inquadriamo il mondo, le coordinate della telecamera rimarranno sempre orientate allo stesso modo, ma muovendo la camera cambieremo il modo in cui visualizziamo gli oggetti e gli assi di riferimento.

Movimenti

Il motivo per cui abbiamo fatto un excursus sulle coordinate globali e locali è che le telecamera in Sandy offrono un grandissima flessibilità: possono essere spostate relativamente alle coordinate globali usando setPosition() e ruotate intorno agli assi globali grazie alle funzioni rotateX(), rotateY() e rotateZ().

L'altra possibilità è di muovere e ruotare la telecamera relativamente alle sue coordinate, utilizzando moveUpdwards(), moveSideways() e moveForward() per la traslazione e pan(), tilt() e roll() per la rotazione.

Per comprendere meglio questi aspetti, vediamo una piccola applicazione dove è possibile testare i principali movimenti della telecamera; è un semplice mondo 3d con gli assi, i piani delle coordinate e una piramide situata a coordinate 0,0,0, con un pannello da cui è possibile impostare i principali parametri per la posizione, lo zoom e la rotazione della telecamera.

Clicca per lanciare l'applicazione

Figura 3. screen dell'applicazione

Screen dell'applicazione

Poichè comprendere appieno le possibilità offerte dalla Camera3D permette di creare movimenti e inquadrature particolari, consiglio di sperimentare per qualche minuto tutti i comandi offerti dall'applicazione.

Per chi volesse esaminare il codice sorgente del programma stesso, sono disponibili i sorgenti.

"© Petit Publications 2006" - diritti riservati


Ti consigliamo anche