Nessun risultato. Prova con un altro termine.
Guide
Notizie
Software
Tutorial

Dtd: Document Type Definition

Definire e descrivere grammatiche per la validazione di documenti XML
Definire e descrivere grammatiche per la validazione di documenti XML
Link copiato negli appunti

Da un punto di vista cronologico, il primo approccio per la definizione di grammatiche per documenti XML è rappresentato dai Document Type Definition (DTD).

Un Dtd è un documento che descrive i tag utilizzabili in un documento XML, la loro reciproca relazione nei confronti della struttura del documento e altre informazioni sugli attributi di ciascun tag.

La sintassi di un Dtd si basa principalmente sulla presenza di due dichiarazioni: <!ELEMENT> e <!ATTLIST>. La prima definisce gli elementi utilizzabili nel documento e la struttura del documento stesso, la seconda definisce la lista di attributi per ciascun elemento. Ad esempio, la dichiarazione

<!ELEMENT articolo(paragrafo+)>

indica che l'elemento <articolo> ha come sottoelemento uno o più elementi <paragrafo>. Il carattere '+', dopo il nome del sottoelemento, indica il relativo numero di occorrenze.

Un insieme di caratteri speciali ha appunto lo scopo di indicare il numero di occorrenze di un elemento. In particolare:

  • +

    indica che l'elemento è presente una o più volte

  • *

    indica che l'elemento è presente zero o più volte

  • ?

    indica che l'elemento è presente zero o una sola volta

Per esempio, la definizione

<!ELEMENT paragrafo(immagine*, testo+)>

indica che l'elemento <paragrafo> contiene la sequenza di elementi <immagine> e <testo>. L'elemento <immagine> può essere presente zero o più volte, mentre <testo> deve essere presente almeno una volta.

Per la definizione dei tag che non contengono sottoelementi dobbiamo distinguere il caso dei tag vuoti dai tag che racchiudono testo. Nel caso di tag vuoto, come accade per <immagine>, la definizione è

<!ELEMENT immagine EMPTY>

Nel caso di elementi che racchiudono testo abbiamo una definizione analoga alla seguente:

<!ELEMENT testo (#PCDATA)>

Esiste la possibilità di definire elementi il cui contenuto non è definito a priori, possono cioè essere vuoti o contenere altri elementi senza vincoli particolari. Per definire questo tipo di elementi si utilizza la seguente dichiarazione:

<!ELEMENT elemento ANY>

Per la definizione degli attributi di ciascun tag facciamo uso della dichiarazione <!ATTLIST>.
Ad esempio, la dichiarazione:

<!ATTLIST articolo titolo CDATA #REQUIRED>

indica che l'elemento <articolo> prevede un attributo titolo che può avere come valore una qualsiasi combinazione di caratteri (CDATA). L'indicazione #REQUIRED indica che la presenza dell'attributo è obbligatoria. Valori alternativi a #REQUIRED sono:

  • #IMPLIED     

    Indica che l'attributo è opzionale

  • #FIXED valore

    Indica che il valore dell'attributo è fisso ed equivale al valore specificato

Se un attributo prevede valori alternativi predefiniti è necessario specificarli al posto di CDATA, come accade per l'attributo tipo del tag <paragrafo>

<!ATTLIST paragrafo
      titolo   CDATA #REQUIRED
      tipo     (abstract|bibliografia|note) #IMPLIED
>

In questo caso vengono definiti due attributi per l'elemento <paragrafo> facendo seguire alla definizione del primo attributo (titolo) quella del secondo(tipo). L'attributo tipo, opzionale, può assumere uno tra i valori abstract, bibliografia o note.

Il seguente codice riporta il Dtd completo per un documento che descrive un articolo analogo a quello visto negli esempi:

<!ELEMENT articolo(paragrafo+)>
<!ELEMENT paragrafo (immagine*, testo+, codice*)>

<!ELEMENT immagine EMPTY>
<!ELEMENT testo (#PCDATA)>
<!ELEMENT codice (#PCDATA)>

<!ATTLIST articolo titolo CDATA #REQUIRED>
<!ATTLIST paragrafo
      titolo   CDATA #IMPLIED
      tipo     (abstract|bibliografia|note) #IMPLIED
>
<!ATTLIST immagine file CDATA #REQUIRED>


Ti consigliamo anche